JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Locatelli: “La Juve un sogno, siamo un gruppo unito. Al Milan..”

Locatelli: “La Juve un sogno, siamo un gruppo unito. Al Milan..” - immagine 1

Il calciatore della Juventus ha parlato ad un evento della sua esperienza in bianconero, oltre che del passato e del futuro prossimo della sua carriera

redazionejuvenews

Il centrocampista della Juventus Manuel Locatelli, ospite ieri sera all’Allianz Stadium in occasione di un evento dello sponsor bianconero Randstad, ha parlato del suo presente e passato da atleta, oltre che dei suoi sogni e progetti: "Per quanto riguarda il nostro mondo è fondamentale essere veloci in determinati momenti e saper rallentare in altri. Se fai qualcosa velocemente è perché hai voglia di farla e hai voglia di raggiungere i tuoi obiettivi. Ci sono diversi tipi di velocità, fisicamente non è una delle mie caratteristiche principali, ma in campo è importantissima anche la velocità di pensiero".

Il giocatore passato dal Sassuolo alla Juventus, dopo una lunga trattativa durata per ben due stagioni, ha parlato della sua nuova squadra e del suo approccio al calcio, fin da piccolo praticato con il papà: "Ho iniziato da giovanissimo, mi allenava mio papà, poi sono passato prima all'Atalanta e poi al Milan e pian piano era tutto sempre più impegnativo. Devo ringraziare tanto i miei genitori che mi sono stati tanto vicino. Al Milan poi, a proposito di velocità, è stato tutto velocissimo e ho dovuto fare i conti con una pressione che non ho saputo gestire. A Sassuolo, dove mi hanno accolto splendidamente e fatto sentire importante, ho avuto la possibilità di rallentare e tirarmi su le maniche, ritrovarmi e poi giocare l'Europeo e coronare il sogno di vestire la maglia della Juve".

"La Juve è un continuo aggiornamento. Imparo ogni giorno da tutti i compagni, siamo un gruppo davvero molto unito. Imparare qui è facile perché giochi con tanti campioni. Faccio sempre l'esempio di Bonucci e Chiellini, due leader e due icone da cui prendo esempio ogni giorno, ma anche Dybala noti che ha qualcosa di diverso e poi, tornando alla velocità, Cuadrado è un giocatore che mi è sempre piaciuto ed è velocissimo".