JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, è tutto un problema di mentalità: Allegri chiede aiuto all’esperto

Paulo Dybala

La Juve sembra essere entrata in uno spiraglio di risultati negativi da cui non può uscire da sola. Max ha quindi chiesto aiuto ad un esperto

redazionejuvenews

Una rosa di livello di livello internazionale, ricca di talenti, allenata da un allenatore vincente e stimato in tutto il mondo: sembra la ricetta perfetta per la vittoria. In realtà, però, in casa Juventus qualcosa non va. Allegri nelle prime 11 giornate di campionato non è riuscito a far giocare bene la sua squadra, ritrovandosi a ben 16 punti dalla vetta della Serie A. Una squadra che sembra essere senza idee, incapace di reagire di fronte alle strategie avversarie. I soli Dybala e Chiesa non bastano, serve una svolta, anche a livello mentale. Per questo Massimiliano Allegri ha indetto un ritiro con tutta la formazione, per fare in modo di ritrovare la tranquillità e la mentalità vincente tipica della Juventus.

Oltre al tecnico e al suo staff, Max ha deciso di affidarsi anche a Giuseppe Vercelli, uno psicologo esperto in psicologia della prestazione e grande amico dell'allenatore toscano. I due si conoscono da diversi anni e Allegri spera che il suo aiuto possa aiutare a risollevare le sorti della squadra. Vincere lo scudetto è ormai un'impresa impossibile, ma la Juventus non può permettersi di mollare ora la presa. Il quarto posto è ancora un obbiettivo possibile e il percorso in Champions League dei bianconeri non è ancora concluso.

Dybala e company devo ritrovare se stessi, ritornare ad essere la squadra forte e sicura di se delle passate stagioni. Il detto recita "vincere aiuta a vincere"... ma purtroppo vale anche il contrario. Dopo anni di dominio incontrastato sulla Serie A, la Juventus sembra ora incapace di riprendersi e tornare a vincere. Le diverse sconfitte consecutive hanno fatto abbassare l'autostima di tutto lo spogliatoio. In questo senso Vercelli può essere la cura adatta, in grado di far tornare ai loro massimi livelli i giocatori. Perchè nel gioco del calcio non si vince solo con i piedi, ma anche con la testa.