De Paola: “Ennesima vergogna della Nazionale, la Macedonia un incubo”

Paolo De Paola, giornalista, ha detto la sua sulla Nazionale italiana, parlando anche delle difficoltà contro la Macedonia.

Paolo De Paola, giornalista, ha detto la sua a Sportitalia sulla Nazionale. Ecco le sue parole: “Ennesima vergogna contro una squadra che non sarebbe competitiva nemmeno in serie C. Il nostro incubo continua ad essere la Macedonia del Nord che, contro l’Italia, ha tirato fuori un altro coniglio dal cilindro. È bastato il solo Elmas, che non gioca nemmeno titolare nel Napoli, a crearci l’ultimo, inaccettabile imbarazzo.

Lui, da solo, contro undici, ha fatto meglio di noi, una vera indecenza. E non c’entrano le condizioni del campo infame e nemmeno la forma atletica dei giocatori, ormai è una questione di dignità perduta perché una nazionale appena decente dovrebbe segnare almeno sei o sette gol contro simili avversari come ha dimostrato ampiamente l’Inghilterra. No, questa è proprio una mentalità e un approccio di venturiana e poi manciniana memoria che va sradicato dalla mente di tutti i giocatori azzurri.

Scorie pesantissime che non si riescono ad eliminare se non cambiando mezza squadra. Male, malissimo la prima di Spalletti: Donnarumma disastroso, Immobile (nonostante il gol) e Zaccagni nulli, Politano impalpabile, centrocampo (Cristante e Barella) senza idee, fasce (Di Lorenzo e Di Marco) sterili. Nessuno di questi giocatori si esprime in questo modo nel proprio club. Perché? La Macedonia non può essere il nostro incubo calcistico”.