Spezia-Juventus, le pagelle di Di Livio: Ronaldo subito decisivo, Dybala fuori dal gioco

I voti dei bianconeri

di redazionejuvenews
Di Livio

TORINO- Dopo i pareggi con Crotone e Verona, la Juventus torna finalmente alla vittoria e lo fa per 4-1 sul campo dello Spezia. Diverse prestazioni da segnalare (tra tutte quella di Morata), ma anche molte insufficienze, come quella all’indirizzo di un Dybala mai in partita. Questi i voti dei bianconeri:

BUFFON 6.5: nulla può sull’1-1, messo fuori causa da una deviazione. Compie un vero e proprio miracolo su Chabot dopo 60 minuti di gioco.

CUADRADO 5.5: meno spinta del solito e, in più, ha il demerito di tenere tutti in gioco in occasione dell’1-1 di Pobega.

DEMIRAL 5.5: meno concentrato del solito, in più di un’occasione ha bisogno di una mano per mettere una pezza alle azioni offensive avversarie.

BONUCCI 6: sbaglia diverse volte in fase di costruzione, ma compensa con il lavoro difensivo. (DAL 75′ FRABOTTA s.v.)

DANILO 6.5: il pallone che dà il via al gol di Morata è degno della fama del suo allenatore. Gioca una buona partita, dimostrando di essere a suo agio nella difesa a tre.

McKENNIE 6.5: vivace, i suoi inserimenti sono una continua spina nel fianco per la difesa dello Spezia. Lo trovi ovunque, anche a sfornare l’assist per il gol di Morata. (DAL 61′ RAMSEY 6: meno intraprendente dello statunitense, ma entra bene in partita).

ARTHUR 5.5: è ancora molto imballato, ma le qualità sono innegabili. Deve trovare i tempi di gioco giusti, ma con il tempo lo farà.

BENTANCUR 5.5: anche lui in difficoltà come il compagno di mediana, non offre spunti degni di nota. (DAL 61′ RABIOT 7: trova il suo primo gol in questa stagione, dando inoltre dinamismo al centrocampo).

CHIESA 6.5: raramente riesce a saltare l’uomo che ha davanti per rendersi pericoloso nel primo tempo. Svolta nella ripresa, servendo l’assist per Rabiot (un vero e proprio cioccolatino) e guadagnandosi il rigore per

DYBALA 5: assente. Molti palloni persi e nessuna traccia delle giocate a cui ci ha abituati negli anni, ritardando anzi molte volte l’azione. Non è in forma e si vede. (DAL 56′ RONALDO 7.5: torna finalmente in campo e dopo 2 minuti si rende decisivo segnando il gol del 2-1. Segna anche su rigore, spiazzando Provedel con un cucchiaio che vale il 4-1. Sospiro di sollievo per la Juve, che può finalmente contare di nuovo sul suo fenomeno).

MORATA 7: solita partita in cui lotta contro tutti e si rende pericoloso. Trova il gol, un altro glielo annullano, ma non smette di sbattersi neanche per un attimo. (DAL 76′ KULUSEVSKI s.v.).

PIRLO 6.5: Juve padrona del campo per buona parte della gara, ma troppe volte i suoi giocatori mancano di cattiveria. Ha il merito di indovinare i cambi di Ronaldo e Rabiot, che indirizzano la partita sui binari della Vecchia Signora. Ma attenzione perché in queste ore stanno circolando anche alcune clamorose novità per il mercato bianconero. Intreccio da paura, grossa cessione in arrivo a gennaio: l’addio apre ad un grandissimo colpo in entrata! >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy