JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mendes: “Ronaldo allo Sporting? Ha altri piani”

Cristiano Ronaldo

Le parole del procuratore sul portoghese

redazionejuvenews

La Juventus è attesa questo pomeriggio dalla partita contro l'Inter, valevole per la penultima giornata del campionato. I bianconeri sono costretti a vincere per non perdere l'ultima speranza di qualificazione alla prossima Champions League: oltre a sperare in un passo falso di una delle avversarie, gli uomini di Andrea Pirlo devono vincere le due partite rimanenti, quella contro i nerazzurri e quella della prossima settimana contro il Bologna, con in mezzo la finale di Coppa Italia contro l'Atalanta.

Dai risultati di queste partite passerà molto del futuro della Juventus, con la mancata qualificazione alla Champions League che cambierebbe drasticamente i piani della Vecchia Signora. Futuro che non sembra in Portogallo per Cristiano Ronaldo, come le ultime voci avevano asserito. Dopo la festa per la vittoria del campionato dello Sporting, la mamma di CR7 aveva promesso che avrebbe parlato con il figlio per convincerlo a tornare a Lisbona, ma la smentita è arrivata a stretto giro.

Il procuratore dell'attaccante della Juventus, ha parlato infatti ai microfoni di Record, allontanando le voci di un ritorno in patria: "Cristiano Ronaldo è orgoglioso del titolo vinto dallo Sporting Sporting, infatti lo ha pubblicamente dimostrato. Ma al momento i suoi piani di carriera non passano per il Portogallo".

 Cristiano Ronaldo

Di Cristiano Ronaldo ha parlato anche Alvaro Morata, intervistato dai Junior Reporter bianconeri: "Ad oggi il mio preferito è Cristiano Ronaldo. Mi piace vederlo, allenarmi con lui e Dybala. Sono fortissimi, per me è un piacere giocare con loro. All'inizio mi piaceva giocare portiere, però mi annoiavo perchè ai tempi della scuola non mi arrivavano mai tiri. Ho iniziato a spostarmi più avanti, finchè sono diventato centravanti".

"Uno gol che ricordo con più piacere, soprattutto per l'esultanza, è stato il gol al City in Champions League. Stavo giocando male, sentivo un forte dolore alla caviglia ma poi ho realizzato quel gol così importante. Ricordo la scivolata con Cuadrado, Dybala e Pogba ed è stato bellissimo. Quella foto è incorniciata a casa, è stato un momento fantastico".