Le pagelle di Milan-Juventus: Chiesa regala i tre punti

Ecco i voti dei giocatori della Vecchia Signora al termine della super sfida di San Siro contro i rossoneri, vinta dagli uomini di Pirlo

di redazionejuvenews
Juventus

TORINO – Si chiude qui la 16esima giornata del campionato di Serie A 2020-2021. La Juventus di Andrea Pirlo  vince per 3-1 allo stadio San Siro di Milano contro il Milan di Stefano Pioli, grazie alla doppietta di Federico Chiesa e alla rete di Weston McKennie. Ecco i voti dei giocatori bianconeri al termine della sfida.

SZCZESNY 6,5 – Il portiere polacco viene impegnato in alcune occasioni nella prima frazione di gioco, riuscendo a tenere la porta inviolata; tuttavia, non può nulla sul gol di Calabria. Dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa, fa una grandissima parata su un tiro da fuori di Dalot, ripetendosi all’83’ minuto su Calhanoglu.

DANILO 5,5 – Nel primo tempo soffre un po’ la velocità di Leao e di Hauge. Nella seconda frazione di gioco, invece, sembra reggere di più ai pochi tentativi del Milan, anche se viene ammonito al 72′ per un fallo su Theo Hernandez.

DE LIGT 6 – Anche il centrale olandese sembra andare in affanno con le incursioni offensive del Milan, specialmente nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo, però, cresce la sua attenzione e le percussioni centrali dei rossoneri vengono puntualmente bloccate.

BONUCCI 6 – Il numero 19 bianconero, nei primi 45 minuti, è sembrato anche lui in affanno, come tutta la difesa bianconera. Anche lui, tuttavia, cresce nella ripresa e gestisce il reparto arretrato con attenzione e sicurezza insieme ai compagni.

FRABOTTA 6,5 – Il giovane esterno, chiamato a sostituire Alex Sandro, riesce ad affondare diverse volte sulla fascia, ma soffre un po’ in difesa le incursioni dei rossoneri, specialmente nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo, però, i problemi sulla sua fascia diminuiscono ed è più libero di fraseggiare con i compagni. Partecipa, infatti, all’azione del 2-1, trovando libero Dybala, da cui nasce l’assist per Chiesa. (Dall’86’ DEMIRAL s.v.).

CHIESA 8 – Sicuramente il migliore di tutti nel primo tempo, dove sembra veramente incontenibile: solo il palo gli nega la gioia del gol al 15′. Dopo soli 3 minuti, però, il giovane esterno se la va a riprendere, mettendo a segno una rete splendida su assist favoloso di Dybala. Nel secondo tempo, un altro grande gol su un altro assist dell’argentino, un attimo prima di essere sostituito. (Dal 63′ KULUSEVSKI 6,5 – Entra subito con un ottimo impatto lo svedese, facendo una bellissima azione in solitaria sulla fascia e conquistando una punizione. Al 76′, con un’altra bellissima incursione, fornisce l’assist per il 3-1 di McKennie).

BENTANCUR 5,5 – Nel primo tempo gestisce bene il pallone in fase offensiva, ma in fase difensiva non riesce a contenere bene gli attacchi del Milan. Sul gol di Calabria, infatti, lascia il giocatore rossonero indisturbato e libero di tirare. Nella ripresa viene ammonito per un fallo tattico ai danni di Theo Hernandez e rischia anche di prendere il secondo per un intervento in ritardo su Castillejo. L’arbitro lo grazia e dopo pochi minuti Pirlo lo toglie. (Dal 74′ ARTHUR 6 – Gestisce con sicurezza il pallone per mantenere il risultato).

RABIOT 6 – Il centrocampista francese è apparso molto in difficoltà, specialmente in fase difensiva: nel primo tempo, infatti, è suo il pallone perso che ha innescato il pareggio del Milan, anche se su di lui c’era probabilmente un fallo. Nel secondo tempo è molto più attento, mostrando anche più sicurezza col pallone tra i piedi e facendo ripartire la squadra.

RAMSEY  6 – Nel primo tempo non è particolarmente incisivo. Nel secondo tempo sembra un po’ più incoraggiato, muovendosi con più forza e tentando diversi scambi con i compagni. (Dal 74′ BERNARDESCHI s.v.).

DYBALA 7 – Gioca bene oggi la Joya, sempre più partecipe nelle trame di gioco dei bianconeri. Nel primo tempo regala un assist meraviglioso per il gol vantaggio di Chiesa. Nel secondo tempo, tenta ancora qualche fraseggio nella metà campo avversaria, prima di confezionare un altro passaggio decisivo per il numero 22, che insacca il raddoppio della Juve. (Dal 63′ MCKENNIE 6,5 – Anche lui entra bene nella ripresa, muovendosi molto bene in campo. Al 70′, però, si divora il gol da solo davanti a Donnarumma. Dopo pochi minuti, però, si fa trovare pronto in area di rigore sulla grande incursione di Kulusevski e gonfia la rete alle spalle del portiere rossonero).

RONALDO 6 – Non riesce ad incidere molto nei primi 45 minuti CR7, nonostante qualche incursione e qualche scambio con Dybala e Chiesa. Neanche nel secondo tempo riesce ad essere pungente, ma la sua presenza incute costante timore alla difesa del Milan e infonde sicurezza ai compagni.

PIRLO 7 – La sua Juventus conquista un’altra grande vittoria e si inserisce di nuovo nella corsa alla testa della classifica, battendo in trasferta la capolista. La squadra ha proposto gioco, provando molti fraseggi e realizzando delle reti fantastiche. I cambi, poi, sono stati delle scelte più che giuste, dimostrando il grande valore della panchina bianconera. Andrea Pirlo ha guidato i suoi ragazzi ad una splendida vittoria: per lo Scudetto c’è anche la Vecchia Signora. Ma attenzione perché poco fa sono arrivate anche alcune clamorose novità per il mercato bianconero: >>>> Colpo Pogba, ora i tifosi sognano davvero: pronto un (doppio) piano! <<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy