JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Chiellini: “Ronaldo aveva bisogno di nuovi stimoli, alla Juve ringiovanimento in atto”

TURIN, ITALY - OCTOBER 02: Giorgio Chiellini of Juventus controls the ball during the Serie A match between Torino FC v Juventus at Stadio Olimpico di Torino on October 02, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Il difensore della Juventus intervistato dalla presentatrice di DAZN in occasione della sua rubrica

redazionejuvenews

La Juventus ha vinto ieri sera la sua quarta partita consecutiva per 1-0, con i bianconeri che si sono imposti, grazie ad una prestazione non bella, contro lo Zenit in Russia. La squadra di Massimiliano Allegri ha messo un'ipoteca sulla qualificazione al prossimo turno, e per la matematica basterà vincere la prossima partita in casa contro i russi, tra due settimane. Ora la Juventus è attesa in campionato dalla sfida contro l'Inter, impernate per continuare a rosicchiare punti alle squadra che le sono sopra a causa di un inizio di stagione disastroso.

Di questo e dei cambiamenti in atto ha parlato il difensore e capitano della Juventus Giorgio Chiellini, intervistato dai microfoni di Diletta Leotta, in occasione della nuova stagione del suo programma Linea Diletta: "Secondo  eravamo arrivati ad un punto del rapporto dove Cristiano aveva bisogno di nuovi stimoli e di una squadra che come giusto giocasse per lui, perché quando trova una squadra del genere è decisivo. Lo sta dimostrando in questi mesi e non mi sorprende, perché lo ha dimostrato in tutti gli anni della sua carriera e anche nei tre anni che è stato insieme a noi".

"Alla Juventus è in atto un piano di ringiovanimento e di ripartenza, chiaro che se fosse rimasto sarebbe stato un valore aggiunto per noi e lo avremmo sfruttato volentieri però poteva anche starci che decidesse lui di partire con una squadra che pensasse più al presente e meno al futuro. Lui è andato via il 28 agosto, sicuramente sarebbe stato meglio per noi se fosse uscito prima anche per prepararci meglio, perchè secondo me qualcosa abbiamo pagato. Non è stato difficile da metabolizzare, ma un piccolo shock te lo crea e lo abbiamo pagato, secondo me in termini di punti nelle prime partite. Fosse andato via il 1 agosto in una situazione diversa avremmo avuto tempo di prepararci e non avremmo pensato solo al suo addio arrivando più pronti all'inizio della stagione". Intanto, parlando di mercato, attenzione: bomba Icardi e ribaltone totale a centrocampo, raffica di grosse notizie! <<<