Sconcerti: “Non si può pensare al calcio. Molto di quello che è successo in Lombardia è stato per una partita…”

Sconcerti: “Non si può pensare al calcio. Molto di quello che è successo in Lombardia è stato per una partita…”

Il noto giornalista ha parlato

di redazionejuvenews
Mario Sconcerti

TORINO – Il noto giornalista, Mario Sconcerti, ha parlato ai microfoni di TMW circa la ripresa del campionato di Serie A: “Da tempo sono arrivato a una mia conclusione: è giusto provare a darsi un calendario, che rimarrebbe però teorico. Sono sicuro che il calcio sarà il secondo argomento e verrà trattato soltanto quando il paese avrà la malattia sotto controllo. Non ci riuscirei a pensarci adesso: amo la Fiorentina, ma se dovesse giocare domenica non riuscirei a guardare la partita. Anche perché i giocatori sarebbero i primi ad avere dei dubbi. Molto di quello che è successo in Lombardia è stato per una partita di calcio. I giocatori che sono andati via, quando torneranno in Italia saranno soggetti a due settimane di quarantena”.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA JUVENTUS! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy