Peeters: “In allenamento ci dicono di andarci piano con Ronaldo. Juve? L’inizio è stato strano”

Le parole del centrocampista

di redazionejuvenews
Peeters

TORINO – Daouda Peeters, centrocampista della Juventus under23, ha parlato ai microfoni di RTBF: “Ronaldo rappresenta un grande capitale per il club e, in allenamento, ci dicono di stare attenti quando lo affrontiamo. Da giovane vuoi sempre metterti in mostra e non togliere mai la gamba, ma dobbiamo farlo con attenzione. Juve? Tutto è andato molto velocemente. Giocavo in un piccolo club belga, il KFC Ezaart Sport, poi a 16 anni ho firmato per il Bruges. A 18 anni mi sono ritrovato alla Sampdoria e, quando ho saputo dell’interesse della Juve, pensavo fosse uno scherzo. La prima volta che sono entrato nello spogliatoio è stato strano. Vedi tutte quelle stelle che sembrano uscite dalla Tv. Con il tempo, però, diventa abitudine”. Ma attenzione perché intanto stanno circolando anche alcune grosse novità in casa bianconera che potrebbero cambiare tutto. Voci sempre più insistenti, ora l’addio è davvero possibile: “Ecco l’offerta!” >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy