Ex capo Procura Napoli: “Se nel 2006 non avessimo fatto solo due anni di indagini la Juve…”

Le dichiarazioni

di redazionejuvenews
Juventus

TORINO- Giandomenico Lepore, ex capo della Procura di Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva: “Vanto un merito, quello volente o nolente di aver mandato la Juventus in serie B. Volevamo rifondare il calcio corrotto. Quelle indagini dovevano coinvolgere tutte le squadre, compreso il Napoli che poteva essere coinvolto e l’Inter, che doveva essere esaminata. Poi il quotidiano L’Espresso pubblicò le intercettazioni ed i telefoni iniziarono a tacere, per fermare le indagini. Volevamo cambiare il calcio, ma ci bloccarono. Se avessimo fatto 10 anni di intercettazioni e non 2, forse la Juve si sarebbe vista revocare altri scudetti”. Ma attenzione perché, proprio in queste ultime ore, in casa bianconera sono arrivate anche altre grandissime novità. Ci siamo, fissato l’incontro decisivo nei prossimi giorni per chiudere: firma in arrivo! >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy