Sarri: “Juve? Fu un errore, non avrei dovuto lasciare il Chelsea”

Maurizio Sarri, allenatore, ha detto la sua sulla Juventus, parlando anche dell'avventura annuale in bianconero.
Maurizio Sarri

Maurizio Sarri, allenatore, ha detto la sua sulla Juve. Ecco le sue parole: “Calendari affollati e terreno di gioco spesso non all’altezza? Sì lo ribadisco. Il punto è che lo hanno detto anche Klopp e Guardiola ma nessuno ha commentato, se è Sarri a lamentarsi e allora apriti cielo. Faccio io una domanda a lei: si farebbe operare da un chirurgo che ha il bisturi arrugginito? Bene, un calciatore non può giocare in un campo non idoneo. Juve? Fu un percorso di grande sofferenza, con tanto di discussioni in famiglia. Diciamo che da tifoso del Napoli ho fatto fatica. Non avrei dovuto lasciare il Chelsea, ecco. E’ stato un errore? Non c’è dubbio. C’erano buone basi per restare, ho commesso un grosso errore. Abbiamo vinto l’Europa League, il progetto era grande ma volevo tornare in Italia, purtroppo”.