Tacchinardi: “L’80% dei cittadini, e anche chi governa, aveva sottovalutato il pericolo”

Tacchinardi: “L’80% dei cittadini, e anche chi governa, aveva sottovalutato il pericolo”

L’ex giocatore ha parlato

di redazionejuvenews
Tacchinardi

TORINO – L’ex centrocampista della Juventus Alessio Tacchinardi ha parlato intervistato dai microfoni di Leggo.

“Vivo a Crema, una delle città con più contagiati d’Italia. Sento continuamente passare le ambulanze. Soltanto Codogno è stata subito blindata, le altre zone no. Molti all’inzio avevano sottovalutato il pericolo? Direi almeno l’80% dei cittadini, compreso purtroppo chi ci governa. Io invece no. Avendo paura delle malattie, non ho praticamente contatti con nessuno da tre settimane. Un disastro, per il Paese. E il picco non è ancora arrivato.”

“L’Europeo slitta al 2021? Sono contento, ora come ora gli Europei non interessano a nessuno. Quanto alla ripresa della A, navighiamo a vista. Si riparte solo quando non ci sono più contagiati. Ma per me il campionato non potrà più essere quello che era. Favorevole ai playoff? Assolutamente sì, sempre che si riesca a ripartire a inizio maggio. Playoff per le prime quattro con andata e ritorno: sai che spettacolo vedere la Juve capolista contro l’Atalanta quarta? Oppure, ancora meglio, playoff per le prime otto con gare secche in casa di chi ha più punti in classifica.”

“Lazio e Atalanta giocano meglio della Juve? La Lazio è un puzzle perfetto: attacca la profondità e difende come chi si deve salvare. Ha grande merito Simone Inzaghi, ormai pronto per una grandissima. L’Atalanta è ancora più bella e spregiudicata. Nulla contro Sarri, sia chiaro, ma sarebbe una follia difendere a quattro anche l’anno prossimo: chi lasci fuori tra Chiellini, Bonucci e De Ligt?”

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA JUVENTUS! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy