JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Faraoni condanna il Napoli e fa felice la Juve… e il figlio

Marco Davide Faraoni

IL calciatore del Verona mattatore ieri sera al Maradona

redazionejuvenews

La Juventus ha vinto ieri sera contro il Bologna per 1-4, e grazie al pareggio del Napoli contro il Verona ha centrato la qualificazione alla prossima Champions League. Con la vittoria del Milan a Bergamo e il pareggio dei partenopei infatti, la classifica finale della Serie A recita, alle spalle dell'Inter vincitrice dello Scudetto, Milan, Atalanta e Juventus, con i bianconeri che all'ultima giornata sono riusciti ad ottenere la qualificazione per la più importante competizione europea. La qualificazione è stata possibile grazie al passo falso del Napoli, che in casa ha pareggiato contro il Verona per 1-1 spalancando le porte del quarto posto alla Juventus.

Il gol del pareggio degli scaligeri è stato segnato ieri sera da Davide Faraoni, che oltre a fare un favore alla squadra e alla Juventus, lo ha fatto anche a suo figlio. Come si evince dal profilo Instagram della compagna del giocatore infatti, il figlio è un grande tifoso juventino: lo testimoniano le foto fuori dallo Stadium e del compleanno a tempo bianconero, ma anche quelle scattate con Ronaldo e Paulo Dybala. Una gioia doppia quindi, per il popolo bianconero e per il figlio di Faraoni, che da oggi ha nei tifosi juventini molti fan in più. Ma nel frattempo, parlando di Juve, attenzione a Paulo Dybala: ora girano due clamorose indiscrezioni! <<<

Intanto dopo la partita di ieri sera ha parlato Giorgio Chiellini: "Siamo contenti, inutile negarlo oggi giocavamo tanto. Abbiamo approcciato nel modo giusto ma dipendeva molto anche dagli altri. Abbiamo vinto due coppe e abbiamo conquistato un posto in Champions. Oggi ci giocavamo due stagioni, questa e metà della prossima. Ora festeggiamo, siamo contenti per il mister perchè alla prima esperienza non era facile e questo credo sia una soddisfazione ancora maggiore. Paradossalmente non avevamo niente da perdere e quindi è stata una situazione semplice. Eravamo spensierati per non avere noi il pallino in mano. Abbiamo approcciato bene alla partita, la sconfitta con il Milan ci ha fatto svoltare. Abbiamo vinto quattro gare di fila che volevamo a tutti i costi. Ora è giusto festeggiare questo quartro posto che, qualche settimana fa, sembrava impossibile anche per me.