JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

ZENIT – Parla Semak: “La Juve è una macchina da guerra. Chiellini è l’anima di questa squadra”

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 14: Sardar Azmoun of Zenit St. Petersburg and Cesar Azpilicueta of Chelsea battle for possession during the UEFA Champions League group H match between Chelsea FC and Zenit St. Petersburg at Stamford Bridge on September 14, 2021 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

L'allenatore dello Zenit ha presentato il match contro la Juve nella conferenza stampa di oggi

redazionejuvenews

Dopo aver battuto la Roma in campionato, la Juventus ora va a caccia della sua terza vittoria consecutiva in Champions, dopo aver battuto Malmo e Chelsea. Per farlo però, dovrà espugnare il campo dello Zenit in quel di San Pietroburgo affidandosi quasi sicuramente agli stessi 11 che hanno affrontato i giallorossi di Mourinho, visto che le condizioni di Dybala non consentono all'argentino di prendere parte al match.

Ad analizzare quella che sarà la sfida tra i russi e la Juventus è stato l'allenatore dello Zenit Sergej Semak, il quale ha presentato il match nella conferenza stampa di oggi.

SULLA GARA - "Dopo le ultime due sconfitte stiamo comunque bene. Dobbiamo pensare alla Juventus facendo del nostro meglio. In classifica in Champions la Juve sta bene, ha vinto le prime due ed è in posizione ottimale. Noi dobbiamo fare del nostro meglio, questa sarà molto importante per recuperare.E' difficile prevedere come sarà la gara contro la Juventus, si tratta di una gara dura e complicata per noi. Giocano bene in entrambe le fasi e raggiungono sempre risultati: faremo del nostro meglio, ci prepariamo e alleniamo per fare punti".

SULLA JUVE - "La Juve è una macchina da guerra, il loro gioco è aggressivo, attento nei dettagli in difesa e in attacco giocano bene così come in contropiede. Tutto è studiato per fare risultati. Mi piacciono diversi giocatori, tra cui: Morata, Bonucci e Chiellini che, è l'anima della Juventus, non puoi non nominarlo".

SU SPALLETTI - "No, non ci ho ancora parlato ma sono felice per lui: Luciano è una persona e un tecnico meraviglioso. Sono attento a quel che sta facendo, seguo i suoi successi. Ne parleremo forse, ma abbiamo materiale già pronto per la gara di domani".