Rassegna stampa – Milan-Juve, prova della verità. Tonali sconfessa Fagioli

Dalla sfida di San Siro tra Milan e Juve, alla confessione di Sandro Tonali che smentisce Nicolò Fagioli: la rassegna di venerdì 20 ottobre

Oggi è venerdì 20 ottobre 2023 e la redazione di Juvenews.eu vi augura una buonissima giornata. Milan e Juventus si avvicinano alla sfida di domenica con qualche defezione importante. Inoltre, continua a tenere banco il caso scommesse con Sandro Tonali che intenderebbe smentire la confessione di Nicolò Fagioli.

La Gazzetta dello Sport

Il titolo della rosea è dedicato alla sfida di cartello della prossima giornata di Serie A: il posticipo di domenica 22 ottobre, alle 20.45, il Milan ospita la Juventus. Un incontro che dovrà dare delle risposte importanti per entrambe le squadre: i rossoneri senza Theo e con l’allarme portieri; la Juve priva di Danilo e Chiesa. Nel taglio basso c’è spazio ancora per un intreccio tra Milan e Juve: Tonali, prossimo a essere interrogato dalla Procura, avrebbe dato una versione differente a quella di Fagioli. L’ex rossonero, oggi al Newcastle, avrebbe negato di aver coinvolto altri giocatori nel giro di scommesse.

Corriere dello Sport

Anche sul Corriere la prima pagina si concentra sulla sfida di San Siro, ma con un focus maggiore sulla Juventus. “Outsider Juve” è il titolo, con non a caso Arkadiusz Milik e Moise Kean in gigantografia. Il secondo in particolare sarebbe il favorito nel sostituire l’acciaccato Chiesa in attacco a fianco di Dusan Vlahovic. Anche il polacco potrebbe però essere un arma, nel peggiore dei casi, in corso. Sul taglio basso ci si concentra anche qui sul calcio scommesse, con Tonali atteso dalla Procura di Torino per rilasciare la sua versione dei fatti.

Tuttosport

Milan-Juventus fa all in anche su Tuttosport, il quale da risalto alle parole di due dei protagonisti della gara: Dusan Vlahovic e Tijjani Reijnders. Il taglio alto è dedicato invece a Cristiano Giuntoli attraverso le parole del suo ex presidente al Napoli Aurelio De Laurentiis. Il numero uno del club partenopeo avrebbe confermato i rumors che volevano il direttore sportivo ora alla Juve già proiettato all’addio da diversi mesi. Inoltre, De Laurentiis avrebbe affermato che la scoperta del crack Khvicha Kvaratskhelia non sarebbe da attribuire a lui.