Juve, Sorrentino: “Di Gregorio portiere atipico e in controtendenza”

Stefano Sorrentino ha parlato di Michele Di Gregorio, nuovo portiere della Juve: l'ex estremo difensore ha descritto le sue caratteristiche
monza di gregorio

Intervistato per La Stampa, Stefano Sorrentino ha analizzato le caratteristiche del nuovo portiere della Juventus, Michele Di Gregorio. Ecco le sue parole: “Se sia l’uomo giusto giusto lo potremo dire solo a fine campionato. Di sicuro credo che sia il portiere scelto da Thiago Motta, sta cambiando tutto alla Juve e la società lo sta seguendo come credo sia giusto. Anche il passaggio di Claudio Filippi da preparatore dei portieri a un altro ruolo è a suo modo epocale, alla Juve ha fatto la storia. Di Gregorio è un atipico, perché non è molto strutturato fisicamente, nel senso che non è altissimo e va in controtendenza con la moda degli ultimi anni. Ma è molto forte, molto molto forte. È veloce, reattivo, bravo a impostare con i piedi”.

Sorrentino: “Di Gregorio può gestire l’eredità di Szczesny”

L’ex portiere ha proseguito: “Penso saprà gestire l’eredità di Szczesny, ma non sarà semplice. Parliamo di uno che ha preso il posto di Buffon e lo ha fatto con questa personalità e questi risultati. Perin è un secondo solo alla Juve, in qualsiasi altra squadra sarebbe titolare. Ma le gerarchie per i portieri sono fondamentali, penso che Di Gregorio sarà il titolare. Anche se Thiago Motta a Bologna ha fatto vedere che sa cambiare spesso pure a seconda degli avversari, ci sarà spazio per tutti tra campionato e coppe”.

Non perderti le ultime news sulla Juve!
Powered by WonderPush