Evra: “Tifosi della Juve soffro insieme a voi. Mandare via Allegri un errore clamoroso”

Il post dell'ex terzino bianconero
Evra

Tramite un post sul proprio profilo Instagram, Patrice Evra ha voluto mandare un messaggio ai tifosi della Juventus, indossando ovviamente la divisa bianconera:

“Buongiorno a tutti, belli e brutti. Brutti come quelli che rosicano sempre quando mi vedono con questa maglia, ma ragazzi non posso fare niente: forza Juve fino alla fine. Tifosi juventini è tanto tempo che non parlo con voi, mi mancate, vi amo e vi voglio tanto tanto bene. Tanti tifosi mi chiedono: zio Pat cosa sta succedendo con la nostra Juve? Ragazzi sto soffrendo come voi e come dico è sempre facile parlare quando non sei il presidente, l’allenatore o i giocatori che vanno in campo. In Italia c’è sempre un però, ho sudato abbastanza per questa maglia, quindi mi permetto di dare la mia piccola opinione. Quest’anno sarà probabilmente impossibile vincere il campionato, l’Inter sta facendo una grandissima stagione. Ma ha capito tutto, ha comprato tutti ex juventini.

Anche se lo odiate Antonio Conte è un allenatore di un altro livello, di un altro pianeta. Dimenticate una persona importante poi: Beppe Marotta. Questo uomo ha fatto miracoli alla Juve, ha comprato grandi giocatori anche a parametro zero come Tevez, Pirlo, Coman, Pogba e anche zio Pat. Beppe ti voglio bene e ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me alla Juve. Auguro a Pirlo tutto il bene, è un amico, gli auguro di restare il più a lungo possibile alla Juve, però devo parlare anche degli errori che sono stati fatti tanti anni fa. Io non sono Dio, però secondo me, mandare via Max Allegri è stato un errore clamoroso. Grande allenatore, furbo e amava la Juve incredibilmente. All’inizio anche i tifosi lo odiavano, lo criticavano quando vincevamo il campionato, quando andavamo in finale di Champions perchè dicevano cheera ancora milanista. Ragazzi datemi retta, questo uomo ama ancora la Juve”.

E poi due parole sulla Superlega: “Sono veramente deluso, deluso dal modo con cui abbiamo combattuto e l’energia messa da tutti, da tifosi, ex giocatori. Era incredibile, sembrava la fine del mondo. L’unica domanda che mi faccio è: perchè non mettiamo la stessa energia per combattere il razzismo nel calcio? Vado più lontano, anche per salvare il nostro pianeta che stiamo massacrando. Spero che questi giorni vi abbiano fatto riflettere e che abbiate capito che se siamo uniti possiamo fare belle e grandi cose”.

[embedcontent src=”instagram” url=”https://www.instagram.com/p/CODc8j3nG9w/”][fncvideo id=662256 autoplay=true]