news

Cairo: “Primo tempo dominato. Infortuni? Hanno fatto la differenza”

Il presidente del Torino Urbano Cairo

Il presidente del Torino ha parlato

redazionejuvenews

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha parlato alla stampa nel post-partita di ieri tra Juventuse granata. Queste le sue parole in merito alla partita: "Sono naturalmente dispiaciuto per questo risultato che non meritavamo affatto, ma sono anche soddisfatto dei progressi del Torino, di come abbiamo giocato e di come stiamo crescendo complessivamente come squadra. Complessivamente anche stavolta abbiamo giocato molto bene la partita, con addirittura un nostro primo tempo che è stato eccellente. Nei primi 45 minuti abbiamo davvero dominato la Juve con molte azioni pericolose! Davvero un peccato, certamente meritavamo molto di più nel complesso, davvero.

Alla lunga la differenza l'hanno fatta gli infortuni (Belotti ndr) e, di conseguenza, i cambi che non abbiamo potuto fare per cambiare la partita o cercare quantomeno di gestire lo 0-0.  Comunque la crescita del Torino e il bilancio del periodo sono sicuramente buoni, adesso dobbiamo continuare a lavorare". Juventus che dunque, nella giornata di ieri, ha battuto il Torino per 1-0 con una rete nel finale da parte di Manuel Locatelli, che ha segnato la sua seconda rete consecutiva nel campionato di Serie A e sta diventando sempre più decisivo per il club bianconero.

L'ex Sassuolo sta piano piano prendendo il controllo del centrocampo, reparto che nella Juve fa acqua da due-tre anni e che mai nessuno, dopo lo storico trio Pogba-Pirlo-Vidal era mai riuscito a mettere a posto o sistemarlo. Non che ora sia sistemato del tutto, ma Locatelli ha sicuramente fatto vedere qualcosa di diverso, qualcosa che solo i grandi giocatori hanno: la stoffa del campione per vincere partite che sembravano destinate al pareggio, come quella di ieri contro il Torino. Comunque, un innesto a centrocampo servirebbe a prescindere, per mettere a posto in maniera definitiva il reparto e permettere a Massimiliano Allegri di affidarsi a giocatori che gli piacciono e di sua fiducia.