Sconcerti sulla Juve: “Con Chiesa in campo CR7 ne risente”

Le parole del noto giornalista sull'assetto in campo dei bianconeri in seguito alla tremenda disfatta in casa con la Fiorentina
Mario Sconcerti

TORINO – La sconfitta contro la Fiorentina è stata veramente un durissimo colpo per la Juventus. Infatti, il 3-0 inflitto dalla Viola è probabilmente il risultato peggiore degli ultimi anni sulla riva bianconera del Po, un risultato che ha messo in luce molte difficoltà. Gli uomini di Andrea Pirlo hanno mostrato di avere lacune a livello caratteriale, specialmente per il fatto di non aver saputo reagire all’inferiorità numerica e per aver dato libero spazio ad un’avversaria in piena crisi di risultati. Molti sono giovani e devono ancora crescere e, senza dubbio, queste sconfitte serviranno da lezione. Tuttavia, sia il tecnico che i giocatori dovranno interrogarsi e valutare quanto accaduto.

 

Juventus-Fiorentina
Juventus-Fiorentina

 

Questa partita, poi, ha evidenziato anche delle difficoltà al livello del gioco, con alcuni uomini che si sono trovati spaesati o che non hanno trovato intesa tra di loro. Di questo ha voluto parlare il noto giornalista e opinionista di calcio Mario Sconcerti, che è rimasto molto colpito, negativamente, dalla prestazione della Juve. In particolar modo, Sconcerti ha voluto concentrarsi sulla difficoltà di gioco della Vecchia Signora quando ci sono in campo insieme Cristiano RonaldoFederico Chiesa.

 

Cristiano Ronaldo

 

Ecco, dunque, le parole di Mario Sconcerti, intervenuto ai microfoni di TMW Radio: “Martedì è stata una cosa assurda. La Juventus è stata una squadra pessima, pericolosa solo in alcuni momenti, anche se hanno avuto un’intera partita per pareggiare e ribaltare tutto. Probabilmente, non hanno affrontato la Fiorentina con lo giusto spirito ed hanno trovato una squadra totalmente cambiata rispetto alle ultime partite. I toscani hanno fatto una partita perfetta. Adesso la Juve dovrà riposarsi, perché hanno terminato un periodo estenuante e sono stanchi. Inoltre, dovranno riflettere su quale può essere lo schieramento migliore da usare. Per esempio, con Chiesa in campo Ronaldo ne risente: infatti, non riesce a segnare. Quello dell’altro giorno è un salto all’indietro, perché sono stati persi addirittura sei punti. Con MilanInter che hanno vinto, poi, la cosa è peggiorata“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<