Juventus U23, Coccolo: “E’ stato un buon anno, ma ora puntiamo più in alto. Sul rinnovo…”

Le parole del giovane difensore
Juventus under23

TORINO- Ai microfoni di JTV, il difensore della Juventus Under 23 Luca Coccolo ha analizzato il momento della squadra: “E’ stato certamente un anno particolare, vista l’emergenza Covid, ma nel complesso buono. Ad esempio abbiamo vinto il primo trofeo di questo club, la Coppa Italia di Serie C. Un momento storico, che abbiamo vissuto come un grande traguardo, da cui però ripartire per centrare di volta in volta obiettivi più importanti. Per me è stato bello, sono qui da quando giocavo nella Primavera e fino ad ora avevo vinto solo il Torneo di Viareggio, poi altri trofei li ho solo sfiorati da vicino. Alla Juve vincere è un’abitudine e questa abitudine è sempre molto bella. Progressi? Il primo anno ci siamo salvati a fatica, mentre la scorsa stagione abbiamo raggiunto i play-off e vinto la Coppa Italia di Serie C. Ora siamo migliorati ancora di più e abbiamo metà stagione davanti a noi…Questo gruppo ha molta qualità, ma anche l’esperienza fa la differenza in certi casi. Poi mister Zauli ha dato la sua impronta e speriamo di migliorarci ulteriormente sotto la sua guida”.

Luca Coccolo
Luca Coccolo

“Progressi personali? Quando iniziai a giocare per l’under 23 avevo alle mie spalle soltanto una dozzina di presenze con i professionisti, che sono davvero poche. Ora invece mi sono abituato a giocare contro avversari più esperti, più astuti. Ho già indossato la maglia della Juve nella Primavera, ma quella dell’under 23 e motivo di orgoglio ancora maggiore. Rinnovo? Sono davvero felice della fiducia che la società ripone in me. Spero di poterla ripagare nel migliore dei modi sul campo con le mie prestazioni. Obiettivi? Vincere più partite possibile, poi tireremo le somme più avanti. Ringraziamenti? A tutti gli allenatori che ho avuto, a Pecchia, a Zauli e al loro staff. In situazioni come queste non è facile tenere i ragazzi costantemente sul pezzo”. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<