Bertolini sull’approccio della Juve: “Contro la Fiorentina ha sbagliato”

Ecco le parole della ct della Nazionale Italiana di Calcio Femminile ai microfoni di Rai Sport sulla sfida tra bianconeri e viola
Milena Bertolini

TORINO – L’ultima partita del 2020 per la Juventus di Andrea Pirlo è stata un vero e proprio disastro. I bianconeri, infatti, hanno perso in casa per 3-0 contro la Fiorentina, perdendo terreno nei confronti delle concorrenti per la vittoria finale dello Scudetto. Il tutto è stato reso più pesante dalla decisione del Collegio di garanzia del CONI, che ha accolto il ricorso del Napoli e ha tolto i tre punti assegnati a tavolino alla Vecchia Signora. Nella stessa giornata di campionato, Milan ed Inter hanno vinto e hanno allungato ulteriormente sulla Juve, arrivando 10 punti sopra.

 

Juventus-Fiorentina
Juventus-Fiorentina

 

La prestazione dei bianconeri, probabilmente, è stata influenzata anche da questa notizia, che ha scosso l’ambiente. Per questo, l’approccio della squadra alla sfida con la Viola non è stato affatto quello ci si aspetta sempre dalla Juventus. Proprio di questo ha voluto parlare la ct della Nazionale Italiana di Calcio FemminileMilena Bertolini. Intervenuta ai microfoni di Rai Sport, ha detto: “Contro la Fiorentina l’approccio è stato sbagliato, probabilmente anche per la notizia del ricorso del Napoli. Quando l’atteggiamento ad una partita è sbagliato, per riprenderla poi è molto difficile. La squadra sicuramente ha provato a fare qualcosa, ma ha sbagliato perché non ha compreso bene la situazione in cui si trovava. Nella ripresa, in 10 contro 11, Pirlo avrebbe dovuto gestire la gara in una maniere totalmente differente“.

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo
Rientra tutto in un processo di crescita della Juventus, che deve imparare a gestire qualsiasi tipo di situazione. Inoltre, questo rientra anche nella crescita di Andrea Pirlo come allenatore professionista: imparare ad ambientarsi in qualsiasi circostanza e cercare di portare a casa il risultato anche con delle condizioni totalmente avverse. La sconfitta brucia e il 3-0 in casa è umiliante, senza dubbio. Tuttavia, bisognerà ripartire dal passo falso per ricominciare a camminare veramente come la Juve, a testa alta e verso la vittoria. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<