JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Zoff: “Napoli-Juve gara importante per entrambe. A Gattuso manca un Ronaldo”

Dino Zoff in compagnia di Gigi Buffon

Le parole dell'ex portiere

redazionejuvenews

TORINO- Nel tardo pomeriggio di domani la Juventus scenderà in campo al "Diego Armando Maradona" per sfidare il Napoli. Una sfida affascinante, che riproporrà il duello tra i due vecchi amici e compagni di squadra Andrea Pirlo e Rino Gattuso. Intervistato dai microfoni di 1 Station Radio, il doppio ex della gara Dino Zoff ha così analizzato il confronto:

Le due squadre

"Napoli-Juve? Entrambe saranno motivate ad ottenere la vittoria: i bianconeri per continuare ad inseguire lo scudetto e gli azzurri per riprendersi dopo un momento negativo che hanno attraversato ultimamente. La Juve può contare dalla sua su Cristiano Ronaldo, uno che può fare la differenza in ogni momento. Nel Napoli non saprei indicare un calciatore determinante, visto che in questo momento sta avendo qualche problemino ad andare in gol. Ecco, nella squadra di Gattuso manca proprio uno come Ronaldo, uno che butti la palla dentro. Fin qui sono mancati tantissimo l'apporto e i gol di Mertens ed Osimhen.

Situazione Napoli

Zoff si è poi soffermato sulla situazione della formazione partenopea: "Portieri? Si parla spesso dell’importanza che hanno i portieri che sanno giocare bene la palla con i piedi, ma può essere importante questa qualità solo se si è già forti anche fra i pali. Ciò che conta, alla fine, è non subire gol. Il Napoli può contare su due ottimi portieri, stanno facendo bene entrambi, ma gioca Ospina perché ha più esperienza di Meret. Critiche a Gattuso? Non so se Rino arriverà a fine stagione, ma non voglio entrare un certi argomenti. Di certo ai miei tempi le critiche erano molto più feroci di adesso. Rino ha l’alibi delle tantissime assenze per infortuni e causa Covid. Proprio la pandemia renderà la partita di domani meno affascinante, perché non ci saranno i tifosi allo stadio ma, al momento, la priorità è sconfiggere il virus, dunque dobbiamo accontentarci".