news

Tottenham interessato a De Ligt e Kulusevski

Matthijs de Ligt e Massimiliano Allegri

Dalla Spagna sono sicuri. Fabio Paratici, direttore sportivo del Tottenham, starebbe preparando l'assalto per due top player della Juventus

redazionejuvenews

Dalla Spagna sono sicuri. Secondo quanto riportato da molto quotidiani iberici, Fabio Paratici, direttore sportivo del Tottenham, starebbe preparando l'assalto per due top player della Juventus per la prossima stagione di Premier League. La cifra che starebbero preparando gli "Spurs" per i due giocatori bianconeri sarebbe da capogiro. La dirigenza del club inglese avrebbe infatti pronti circa 135 milioni di euro da versare nelle casse della Vecchia Signora. Il progetto del Tottenham è incentrato sulla vittoria del campionato in due-tre anni e la prossima estate potrebbe spendere molto per rinforzare in maniera definitiva la rosa. Vediamo nel dettaglio chi sono i due giocatori della Juve.

Il Tottenham vuole Kulusevski e de Ligt. Questi sono i due desideri che, secondo molti quotidiani spagnoli, avrebbe espresso Fabio Paratici al presidente del club inglese. Un esterno di grande talento e un difensore che top che potrebbe diventare presto il migliore al mondo. Per la Juve de Ligt per ora sarebbe incedibile, ma di fronte ad un'offerta da 100 milioni di euro (quello che gli Spurs avrebbero intenzione di offrire) potrebbe mollare la presa. La dirigenza mollerebbe la presa per due motivi. Il primo è che farebbe plusvalenza visto che la Vecchia Signora ha pagato de Ligt, quando lo ha preso dall'Ajax, meno di 100 milioni.

Il secondo è che l'olandese non sarebbe incedibile per Massimiliano Allegri, che nelle ultime partite ha stentato nel farlo partire dal primo minuto ed ha sempre preferito per i big match schierare due difensore di esperienza come Chiellini e Bonucci. Per Kulusevski, invece, il discorso sarebbe molto diverso. Il Tottenham sarebbe pronto ad offrire 35 milioni di euro cifra che la Juventus accetterebbe di buon grado, nonostante abbia pagato lo svedese ad una cifra leggermente superiore. Negli ultimi due anni, infatti, "Kulu" ha deluso la dirigenza, gli allenatori (prima Pirlo e per ora sembra anche Allegri) ed i tifosi della Vecchia Signora.