Roma, Mou sta con la Juve: “Il -10 ha compromesso tutti, mi dispiace per Max”

Le parole dell'allenatore della Roma Josè Mourinho sui 10 punti di penalizzazione dati alla Juve per il processo plusvalenze
Jose Mourinho

Punti della Juventus tolti/dati possono mettere in difficoltà perchè non si capisce quanto sia distante un’avversaria? Sono in Italia da 4 anni, due più altri due… E’ un po’ normale“. Con queste parole l’allenatore della Roma Josè Mourinho aveva commentato la sentenza del Collegio di Garanzia del CONI che aveva riconsegnato alla Juve i 15 punti tolti. A distanza di praticamente un mese la Corte d’Appello ha di nuovo penalizzato i bianconeri, questa volta con 10 punti, andando così a modificare di nuovo la classifica.

Mourinho al termine della partita contro la Salernitana ha detto: “È uno scherzo sapere questa cosa con due partite da giocare. Per noi, per tutti, anche per la Juve. Non è stato facile per loro. Punti conquistati dentro al campo che poi sono stati tolti a due giornate dalla fine. Se me lo avessero detto prima di Monza o della sfida col Bologna, l’approccio sarebbe stato diverso. Con quello che avevamo abbiamo deciso di mettere tutto nella coppa ed è stato fatto, ora invece… Mi spiace per tutti, anche per Max Allegri, per i colleghi professionisti come me che hanno dovuto far fronte a questa situazione. Ha coinvolto tutti. Penso che abbia compromesso la regolarità del campionato, ma non voglio più parlare di questa cosa”.

I bianconeri sono passati dall’essere secondi in classifica a quinta, per poi perdere un’importantissima partita contro l’Empoli, tutto nel giro di poco più di due ore. Ora la squadra di Allegri si ritrova a 59 punti, ben cinque in meno dal Milan quarto. Per sperare di terminare la stagione in zona Champions i bianconeri dovranno vincere entrambe le ultime partite e sperare che Milan, Atalanta e Roma le perdano tutte. Tecnicamente possibile, ma altamente improbabile. Per questo alla Vecchia Signora non resta che concentrarsi su Europa e Conference League, obiettivi più alla portata dei bianconeri.