JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Picco (ASL Torino): “Al momento Juventus-Napoli non è a rischio”

Gianluca Frabotta esulta con Dragusin e Bernardeschi

Il direttore della ASL di Torino ha parlato

redazionejuvenews

TORINO - Carlo Picco, direttore dell’ASL di Torino, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Calcio Napoli 24 Live circa un eventuale rinvio del match tra Juventus e Napoli di domani, dopo la recente positività al coronavirus, proveniente dal cluster della Nazionale italiana, di Federico Bernardeschi. Queste le sue parole: "Al momento la partita non è a rischio, i medici solo al lavoro per verificare la presenza di eventuali altre positività nel gruppo juventino".

 La delusione sul volto di Federico Bernardeschi dopo l'1-1

Juventus che dunque mercoledì si prepara ad affrontare gli azzurri, sfida valida per il recupero di Juventus-Napoli di Serie A. I bianconeri dovranno sicuramente cambiare atteggiamento dopo il brutto pareggio contro il Torino se vogliono vincere il match contro la squadra di Gattuso. Dopo la sconfitta con i granata ha infatti parlato il tecnico Andrea Pirlo ai microfoni di Juventus Tv: "Purtroppo ci complichiamo le cose da soli: avevamo iniziato bene, eravamo andati in vantaggio, ma ci siamo fatti riprendere. Pensavamo di poter fare un altro tipo di ripresa, ma siamo andati sotto e poi il resto della gara è stato difficile. Stanno capitando un po' troppo spesso errori di concentrazione, dobbiamo migliorare e capire che non si può diminuire l'attenzione neanche un secondo. Abbiamo giocato tante partite ed è normale che manchi un po' di lucidità, ma non possiamo permettercelo. Dopo il secondo gol abbiamo ripreso in mano la partita colpendo un palo, quindi la reazione c'è stata, ma quando si gioca contro squadre che si chiudono, la profondità centrale è difficile da attaccare, quindi siamo costretti ad andare sugli esterni, serve la pazienza di allargare la manovra e attaccare le fasce. Se sono soddisfatto? Quando non si vince non si può esserlo. Stiamo perdendo tanti punti per strada, quindi dobbiamo lavorare sodo sull'occupare meglio le posizioni e avere più soluzioni tra le linee".