Nesti: “Nel centrocampo della Juve potrebbe spuntarla Fagioli”

Carlo Nesti, giornalista, ha detto la sua sulla Juventus, parlando anche del ruolo di Fagioli nel club bianconero.
Nicolo Fagioli

Carlo Nesti, giornalista, ha detto la sua sulla Juve. Ecco le sue parole: “Può sembrare questa Juventus simile a quella di Boniperti e Allodi del 1970 all’insegna di ricostruzione e ringiovanimento? Allora si parlava di Capello, Spinosi, Landini e Bettega. Ma era una società con un potere d’acquisto superiore. Ora si parte, in difesa, con un obbiettivo centrato, Di Gregorio, bipede del gioco basso, e uno mancato, Calafiori. Sono certo che Cambiaso troverà posto a sinistra. È a centrocampo che si vedono scintille di rivoluzione. Due posti su 3 assegnati: Douglas e Thuram secondo, nel segno di una tendenza più muscolare. Penso sia molto problematico scendere a 40 milioni per Koopmeiners, così come lavorare sui 7,5 milioni di Rabiot. Alla fine, il play maker potrebbe essere Fagioli. In attacco, con Vlahovic, dovrebbe trovar posto la scommessa Yildiz-Soulè, sottratti a qualsiasi contropartita. In dipendenza delle altre spese, avrebbe una sua ragion d’essere Sancho”.