Marocchino: “Il centrocampo della Juventus è molto povero”

Domenico Marocchino, ex calciatore della Juventus, ha detto la sua sulla squadra bianconera, parlando anche del centrocampo.
Domenico Marocchino

Domenico Marocchino, ex calciatore della Juventus, ha detto la sua a RadioBianconera. Ecco le sue parole: “A centrocampo non ha il tasso tecnico delle milanesi, né del Napoli, se la gioca con Fiorentina, Atalanta e le romane che non stanno passando un buon momento, perchè la Juve in mediana non ha nemmeno un Luis Alberto, mentre la Lazio ce l’ha.

Se arriva tra le prime quattro, questa squadra fa un capolavoro. La partita contro l’Atalanta? L’unica cosa che avrebbe potuto inventarsi Allegri sarebbe stato forse togliere una punta e giocare con un centrocampista più, per mischiare un po’ le carte dato che la squadra è scontata nel gioco, ma con questi giocatori dal passo lento, quando ci entrano in area? Nella storia recente ci sono stati Marchisio, Vidal, Pogba, erano tutti giocatori con un altro passo, che si inserivano e facevano tanti gol, oggi c’è, se è in serata positiva, soltanto Rabiot.

Mi chiedo a questo punto perchè si sia deciso di mandar via Soulè, che ha delle caratteristiche da dribblomane che nell’attuale centrocampo non ci sono”.