Maddaloni: “La Juve non ha la forza per trattenere i suoi giovani”

Massimiliano Maddaloni ha parlato delle strategia e dei piani della Juventus per rinforzare la rosa, tra ambizioni e disponibilità economiche
Cristiano Giuntoli

Intervistato a Radio Bianconera, Massimiliano Maddaloni ha parlato dei progetti della Juventus per questa campagna rafforzamenti. Ecco le parole dell’ex tecnico della Primavera: “Considerando quanto fatto a Bologna nell’ultimo anno e l’esigenza di ridurre di costi da parte della società, Motta è la scelta migliore in questo momento storico della Juve. I bianconeri devono ottenere risultati senza la possibilità di fare grandi spese, quindi l’italo-brasiliano rappresenta il profilo giusto rispetto al contesto attuale. Solo Atalanta ed Empoli, forse, fanno giocare ragazzi provenienti dai rispetti settori giovanili. Non è un mio pensiero, ma basta consultare le statistiche della Fifa. Abbiamo il più basso indice di esordi nelle prime squadre di giovani provenienti dai settori giovanili delle stesse. Parlando della Juve, in questa fase deve allestire una squadra che possa fare bene in Champions League. Il club bianconero non ha la forza economica per trattenere i suoi giovani, deve ottimizzare in modo veloci alcuni rispetto ad altri. Se questi ragazzi fanno bene acquisiscono un certo valore di mercato, quindi vengono inseriti in operazioni che permettono di ingaggiare elementi top”.