Juventus, il Friburgo pareggia contro il Bayer Leverkusen per 1-1

Il Friburgo, squadra di Bundesliga e prossima sfidante della Juventus in Europa, ha ottenuto un pareggio contro il Bayer.
Friburgo

Il Friburgo, prossimo avversario della Juventus in Europa League, ha pareggiato in Bundesliga contro il Bayer Leverkusen per 1-1. Infortunio per Doan. Ecco il report: “Nella prima partita dopo il sorteggio di Europa League, storico dal punto di vista del Friburgo e che ha regalato alla società sportiva i campioni d’Italia della Juventus Torino, il Bayer Leverkusen ha affrontato una squadra quasi altrettanto collaudata a livello internazionale nell’Europa-Park innevato stadio. Entrambe le squadre hanno mostrato grande rispetto reciproco in questa domenica pomeriggio. Il Werkself di Leverkusen, che ha segnato il secondo maggior numero di contropiedi in campionato dopo l’RB Leipzig (sei), inizialmente ha giocato in profondità e si è affidato a transizioni veloci. Era giusto che Moussa Diaby tornasse nell’XI titolare per la prima volta dopo essersi ripreso da un infortunio agli adduttori. Il Leverkusen inizialmente non ha notato il gioco estenuante durante la settimana. La squadra di Xabi Alonso ha battuto l’AS Monaco ai rigori giovedì nel ritorno degli spareggi di UEFA Europa League. Dopo undici minuti, il fulmineo Diaby è penetrato nell’area di rigore del Friburgo con grande velocità. Fortunatamente, il suo cross è atterrato su Matthias Ginter, dalla cui gamba la palla è rimbalzata tra le braccia di Mark Flekken.

Grifo sbaglia di poco, Doan deve scendere presto La squadra di allenatori del Friburgo è stata costretta a cambiare rispetto alla vittoria per 2-0 in casa del VfL Bochum. Dopo 153 partite ufficiali di fila, Christian Günter ha dovuto scontare una squalifica per cartellino giallo dall’inizio. Lukas Kübler ha iniziato per il capitano dell’SC sulla sinistra nella difesa a quattro, Kiliann Sildillia è partito come terzino destro. Lo Sport-Club ha impiegato un po’ di tempo per andare avanti in modo offensivo in questo gioco. Dopo 17 minuti è stato Vincenzo Grifo a giocare l’uno-due con Michael Gregoritsch in profondità nella metà campo del Leverkusen e poi a sfiorare il gol di Lukas Hradecky a pochi centimetri dal sedicesimo segno. Poco dopo, il Breisgauer dovette cambiare per la prima volta. Dopo 25 minuti, Roland Sallai è entrato per l’infortunato Ritsu Doan. Tuttavia, lo staff tecnico del Friburgo non ha impiegato molto a superare lo shock. Christian Streich ha dichiarato dopo la partita: “Volevamo risolverlo giocosamente nel primo tempo, ma non ci siamo riusciti. Il Leverkusen ha avuto due o tre buone occasioni che abbiamo quasi difeso. Poi prenderemo il comando”.

Dopo 26 minuti è seguito l’incubo di ogni avversario del SC: a Vincenzo Grifo è stato permesso di mettere la palla in posizione centrale, a 26 metri dalla porta, per un calcio di punizione. Il nazionale italiano non ha perso l’occasione per dimostrare ancora una volta di essere un maestro del suo mestiere. Il suo tiro preciso è andato al palo interno destro, da dove è saltato in rete per portare in vantaggio il Friburgo. Leverkusen quadrupla occasione prima dell’intervallo Nella fase finale del primo tempo, gli ospiti hanno spinto per il pareggio – e quattro volte l’hanno avuto sui piedi e/o sulla testa. Dopo 38 minuti, Lukas Kübler salva su cross dalla sinistra in un disperato bisogno di Diaby, pronto al tiro. Un minuto dopo, Mark Flekken diffida del potente tiro di Kerem Demirbay. Un altro giro di puntatore più tardi, Jeremie Frimpong ha mancato la porta vuota con un colpo di testa in tuffo da distanza ravvicinata. La più grande opportunità è stata vanificata con il fischio dell’intervallo del portiere dell’SC Flekken, che ha allargato a lato in uno contro uno con Diaby e ha salvato lo stretto vantaggio del Friburgo all’intervallo (45+1). Per l’allenatore del Leverkusen Xabi Alonso è stato il primo incontro con l’SC Freiburg, a differenza dell’annunciatore dello stadio del Friburgo Claus Köhn, che ha accompagnato una partita di campionato del Breisgauer per la 600esima volta. Grazie per il tuo impegno, Claus! Alonso porta prima Wirtz e poi Schick Il veterano dell’SC Köhn, come tutti gli altri tra i 34.000 spettatori dello stadio Europa-Park, ha visto quanta qualità ha avuto la squadra del Leverkusen in questa stagione. Prima Florian Wirtz è entrato per Adam Hlozek in contropiede, poi Patrik Schick ha sostituito il cospicuo Moussa Diaby (66°). Il centravanti ceco Schick era in campo solo da un minuto quando Mitchel Bakker ha giocato una palla magica con il collo del piede esterno sinistro verso il secondo palo e Serdar Azmoun ha tirato al volo con un tiro al volo non meno spettacolare per l’1-1. Il pareggio di Werkself dovrebbe essere l’inizio di un’emozionante fase finale tra due squadre ad armi pari. Dopo 71 minuti, lo Sport-Club ha avuto una grande occasione per tornare in vantaggio: dopo una punizione di Grifo dalla destra, Matthias Ginter prima non è riuscito a colpire Hradecky con un colpo di testa, poi Lucas Höler ha colpito di testa il palo da distanza ravvicinata e alla fine è stato permesso a Lukas Kübler di riprovare con la testa. Da solo – è rimasto a 1:1. “Il secondo tempo è stato più equilibrato”, ha detto il tecnico dell’SC Streich dopo il fischio finale. “Alla fine siamo stati anche fortunati. Sono molto contento perché abbiamo giocato contro una squadra molto forte”. Entrambe le squadre avevano ancora alcune promettenti possibilità di finire. Patrik Schick ha mancato il meglio nei minuti di recupero quando ha colpito la traversa solo da quattro metri su cross di Kerem Demirbay (90+1). Alla fine è rimasto 1:1. Dopo 22 giornate di partite, lo Sport-Club è al quinto posto con 41 punti e sabato prossimo (15:30) dovrà giocare in trasferta contro il Borussia Mönchengladbach”.