news

Juve-Venezia, Miretti verso il posto da titolare davanti alla difesa

Juve-Venezia, Miretti verso il posto da titolare davanti alla difesa - immagine 1

Il centrocampista classe 2003 è stato aggregato da tempo alla prima squadra a causa dei tanti infortuni a centrocampo. Domani sarà titolare.

redazionejuvenews

Sarà un Primo Maggio in campo quello della Juventus. Domani la squadra bianconera ospiterà il Veneziaall'Allianz Stadium. La squadra di Allegri cerca continuità dopo l'importante e sofferta vittoria ottenuta al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro il Sassuolo. L'obiettivo di queste ultime 4 giornate è fare più punti possibile e insidiare il terzo posto del Napoli. Oggi in uno dei due anticipi delle ore 15 la squadra di Spalletti ha vinto, travolgendo per 6-1 proprio i neroverdi di Dionisi. Gli azzurri così si sono portati momentaneamente a +4. La gara contro i lagunari quindi non è da sottovalutare, con gli arancioneroverdi alla disperata ricerca di punti, in un a lotta salvezza sempre più intricata.

Massimiliano Allegri ancora una volta deve fare i conti con i tanti infortuni. Davanti alla porta di Szczesny, la linea a  4 dovrebbe vedere de Ligt e Bonucci al centro, con Danilo e Pellegrini sulle fasce. Il centrocampo invece è il reparto che soffre maggiormente a causa delle assenze. Con McKennie e Locatelli out e Arthur che è tornato a disposizione, ma non è al meglio, Allegri dovrebbe schierare Rabiot e Zakaria e, second Sky Sport potrebbe dare una chance dal primo minuto al giovaneMiretti in cabina di regia. Classe 2003, il centrocampista dell'Under 23 è uno dei fiori all'occhiello del settore giovanile bianconero. Un talento che domani potrebbe fare il suo esordio da titolare con la Juve dei grandi, dopo aver fatto qualche scampolo di gara in questa stagione. Un premio all'impegno e al lavoro svolto dal ragazzo, aggregato alla squadra dal mister dopo le tante defezioni, ormai qualche settimana fa.

In attacco invece Allegri dovrebbe puntare sul tridente pesante: tornerà Vlahovic dal primo minuto, con Morata a destra e Dybala a sinistra a completare l'attacco. Una potenza di fuoco notevole per fare male a una delle peggiori difese del campionato, con 61 gol subiti in 34 partite. Con il Napoli sempre nel mirino.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Pellegrini; Zakaria, Miretti, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Morata. All. Allegri.