Juve, il riassunto del giorno: parlano Brambilla e Causio

Dalle parole di Causio sulla nuova Juventus alle dichiarazioni di Brambilla sulla Next Gen: tutte le notizie del girono sui bianconeri.
Franco Causio

La Juventus, in attesa della seconda partita di campionato, è alla ricerca degli ultimi colpi di mercato. Proprio di questo ha parlato Causio: “Ho parlato con Massimiliano (Allegri) e con il direttore. Ho salutato la squadra e ho visto un ambiente carico e al tempo stesso sereno. Consapevole di avere due obiettivi e concentrato su quelli. Finalmente ho rivisto una Juve incattivita. È cambiato anche un po’ il gioco: il baricentro si è un po’ alzato e i bianconeri adavano ad attaccare gli avversari nella loro area. Una squadra che mi è piaciuta molto. Soprattutto nel primo tempo. Dopo c’erano trenta gradi, poi la partita era già praticamente finita… Partita dopo partita sicuramente si migliora. Voglio qualcosa di più da Vlahovic”.

Anche il tecnico Brambilla ha detto la sua sulla Next Gen: “Per noi ogni test è importante perchè la squadra è composta da giocatori giovani e giocare tanti test nella pre-season permette loro di acquisire sempre più confidenza in campo. Queste amichevoli sono molto importanti per noi. Ogni anno metà della squadra cambia, di conseguenza è importante lavorare bene in questi mesi per costruire delle buone basi in vista dell’inizio ufficiale della stagione. La rosa si sta delineando, diversi ragazzi sono saliti dalla Primavera in Next Gen e qualche innesto è stato fatto anche da fuori. In uscita abbiamo ancora qualche giocatore in partenza, che ha terminato il suo percorso qui. Anche quest’anno la squadra è competitiva e non vediamo l’ora di giocare la prima gara ufficiale. Venendo al match di questo pomeriggio, penso sia stato un test positivo.

Abbiamo avuto un ottimo predominio del campo nel primo tempo, prima del gol, ma sappiamo anche che avremmo potuto sfruttare meglio alcune occasioni create. C’è da dire che non era semplice trovare gli spazi giusti per arrivare a calciare in porta. L’Alessandria ha difeso per tutta la partita, con tutti i giocatori di movimento, dietro la linea del pallone. Sicuramente in alcuni tratti potevamo sfruttare meglio le situazioni d’attacco che abbiamo creato, ma la giudico positivamente questa prova della mia squadra. Ora la testa, chiaramente, si focalizzerà sulla prima giornata di campionato, dove i punti inizieranno a contare”.