Juve, da Perin a Gatti: nonostante tutto la difesa si salva

Contro il Sassuolo l'unico reparto della Juve a salvarsi è la difesa: Perin, Gatti e Danilo tengono a galla il risultato
Federico Gatti

Seconda sconfitta per la Juve in Serie A ma nonostante tutto la difesa resta l’unico reparto a salvarsi. Il centrocampo bianconero è impalpabile, incapace di supportare la manovra offensiva. L’attacco, invece, è completamente scomparso, con Vlahovic e Milik lasciati soli a vagare al centro dell’area di rigore avversaria.

Il Sassuolo al contrario è rapido e veloce, si muove tra gli spazi e si rende più volte pericoloso. A tenere a galla il risultato ci pensano Perin e compagni. In una Juve in completa crisi, Allegri può contare su un reparto arretrato di tutto rispetto. Secondo La Gazzetta dello Sport, Perin, Gatti e Danilo sono i migliori dei bianconeri, da 6,5 in pagella.

Su Perin la Rosea ha commentato: “L’unico settore in cui davvero la Juve non ha problemi. Perin è un altro titolare, non una riserva. Il salvataggio sulla testa di Defrel e quello su Lopez evitano l’umiliazione. Mentre su Gatti: “Non si discute che, esaurito il rodaggio, Gatti sia un signor difensore. Il problema per la Juve è che nessuno dei “fenomeni” faccia meglio. Bravo, coraggioso, concentrato”. Su Danilo invece: “Un altro che si danna in lungo e in largo. Centrale, terzino (in fase difensiva la Juve è 4-4-2), regista, anima, ma non può far tutto e alla fine è stanco. Però ci crede”.