JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

A gennaio la Juve prepara i due “acquisti” più importanti: Dybala e Chiesa

A gennaio la Juve prepara i due “acquisti” più importanti: Dybala e Chiesa - immagine 1

La Juve a gennaio potrà avere di nuovo a disposizione Dybala e Chiesa. I due top player saranno i migliori acquisti bianconeri

redazionejuvenews

Con la vittoria sul Cagliari di Mazzarri si è chiuso nel migliore dei modi il 2021 della Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri dopo un inizio di stagione fatto di alti e bassi è riuscita a risollevarsi, finendo il girone di andata al quinto posto in classifica. La zona ChampionsLeague è a soli quattro punti, una distanza decisamente alla porta dei bianconeri. Tra il mercato e un calendario durissimo, gennaio sarà il mese della svolta: la Juventus riuscirà ad uscirne indenne? Allegri in conferenza stampa ha auspicato di arrivare a febbraio senza aver perso o guadagnato punti in classifica, chiaro segnale che vincerle tutte non sarà affatto facile.

Nel frattempo la dirigenza bianconera è molto attenta sul mercato, alla ricerca di possibili rinforzi. La Juventus avrebbe bisogno di un attaccante, ma la situazione economica precaria impedisce ai bianconeri di poter investire pesantemente in entrata. Giocatori come Vlahovic sono quindi da escludersi. Negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento per Martial, Aubameyang, Cavani e Icardi, ma forse i veri acquisti della Juventus potrebbero essere altri: Dybala e Chiesa.

Nell'ultimo periodo, infatti, Massimiliano Allegri è stato costretto a mettere in campo una formazione molto rimaneggiata, proprio a causa dei diversi infortuni. I due top player bianconeri non giocano ormai da diverse partite e il loro recupero potrebbe essere determinante per il proseguo della stagione. Dybala è senza dubbio il giocatore più importante della squadra, leader tecnico e trascinatore di questa Juventus. Senza di lui i bianconeri non hanno giocato male, ma la sua presenza in campo è sicuramente fondamentale. Discorso simile per Chiesa, perfettamente sostituito da Bernardeschi, che in sua assenza ha ritrovato una forma che pensavamo perduta. Con il ritorno di entrambi Massimiliano Allegri avrà il lusso della scelta e potrà decidere chi sarà il titolare di partita in partita.