Cobolli Gigli: “Non giocare le coppe è un bene. Berardi? Potrebbe…”

Dall'assenza dalle coppe europee fino alla trattativa per Berardi: le parole dell'ex presidente della Juve Cobolli Gigli
Giovanni Cobolli Gigli

Intervenuto su TMW Radio l’ex presidente della Juve Cobolli Gigli ha parlato della chiusura da parte del Sassuolo sul trasferimento in bianconero di Berardi: “Nel calcio non si finisce mai di stupire, Carnevali è un ottimo professionista e potrebbe essere una tattica per alzare il prezzo di Berardi”. L’amministratore delegato neroverde in un’intervista a La Gazzetta dello Sport ha infatti chiarito che l’attaccante italiano non è più in vendita. Il Sassuolo, infatti, era aperto a trattare con la Juve ma Giuntoli non ha presentato un’offerta ufficiale e ora non c’è più il tempo necessario per permettere alla squadra emiliano di acquistare il sostituto. Trattativa chiusa.

Cobolli Gigli ha poi parlato dell’assenza dalle coppe europee: “Si credo oggi più che mai che sia un bene anche perché per il poco che ho potuto vedere in campo mi ha dato molte più soddisfazioni del gioco visto lo scorso anno. Ho visto alcuni giocatori in ottima forma come Chiesa e Vlahovic. Io sono sempre stato critico sulla gestione del signor Agnelli devo dare atto che con il settore giovanile ha fatto cose buone ci sono giovani che saranno un patrimonio importante per il club”.

Non propriamente dello stesso parere Massimiliano Allegri, che ieri in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l’Udinese ha invece detto: “Se è un vantaggio lo vedremo. Tecnicamente cambia il modo di giocare e preparare le partite. D’altra parte non giocare la Champions porta amarezza, è dal 2010 che partecipo a quella competizione. Non so se sia un vantaggio ma non è una bella cosa, anche perchè l’avevamo conquistata sul campo. Dovremo essere bravi a trasformare l’amarezza in rabbia per giocarla l’anno prossimo”. In tutto questo, adesso reggetevi forte. Addio Allegri? Notizia bomba sul prossimo allenatore! <<<