Grifo: “Il nostro segreto è il collettivo, alla Juve toglierei Di Maria”

Vincenzo Grifo, calciatore del Friburgo, ha detto la sua sul sorteggio di Europa League, parlando della Juve.
Vincenzo Grifo

Vincenzo Grifo, calciatore del Friburgo, ha rilasciato delle dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport, parlando anche della Juventus. Ecco le sue parole: “Chiaro. Noi non siamo il Bayern o il Borussia Dortmund, anche se anno dopo anno stiamo facendo bene con una certa costanza in Bundesliga. Siamo anche stati primi e secondi per qualche settimana, ora lottiamo per l’Europa. In campo, il collettivo.

Non abbiamo i giocatori migliori, ma ognuno sa che deve dare una mano al compagno e lavorare per la squadra. Siamo molto uniti. Fuori dal campo, l’ambiente: Friburgo non è una città molto grande, i tifosi sono sempre vicini e anche il nostro allenatore, che è della zona, conosce tutti perché è qui dal 1991.

Beh, dopo la partita contro il Nantes la risposta non può che essere una: Di Maria. La Juve ha tanti calciatori fortissimi, ma lui è un campione del Mondo, giocatore sensazionale. Non sarà facile fermarlo. Juve? Non credo che la Juve pensi solo a difendersi. Anzi, noi dovremo concentrarci molto sulla nostra fase di contenimento, perché ha tantissimo talento davanti e non sarà facile limitare i vari Vlahovic, Di Maria, Chiesa, Kean. Rabiot? Per me è un trequartista aggiunto. Ha una capacità d’inserimento unica”.