news

De Ligt: “Rinnovo? L’accordo non c’è, siamo agli inizi della trattativa”

De Ligt: “Rinnovo? L’accordo non c’è, siamo agli inizi della trattativa” - immagine 1

Il centrale di difesa olandese ha rilasciato un'intervista ai microfoni di ESPN Olanda, tra crescita personale e trattative per il rinnovo.

redazionejuvenews

Matthijs De Ligt continua a far sentire la sua voce. Il centrale di difesa olandese ha rilasciato un'intervista ai microfoni di ESPN Olanda, parlando del suo momento di carriera, delle trattative per il suo rinnovo con la Juventuse della concorrenza nel reparto difensivo della nazionale Orange. Il tema dei contratti portati a scadenza è d'attualità in casa bianconera e per questo quello dell'olandese, cresciuto molto nella stagione appena trascorsa, è diventato una priorità. Di seguito le parole del giocatore bianconero.

Sulla sua crescita individuale: "Per me è importante avere la possibilità di crescere e lavorare su me stesso. Il fatto che ora io sia indicato come uno dei leader della Juventus nei prossimi anni la dice lunga sulla mia crescita. Per me c'è solo la necessità di continuare a fare questi passi e al momento è con la Juventus".

La questione contrattuale: "Le trattative ci sono, ma non ho già un accordo come è stato scritto. Questo non è vero. I negoziati ci sono, ma siamo ancora a un livello iniziale. Ho ancora un contratto di due anni, quindi c'è ancora abbastanza tempo".

La concorrenza nella difesa olandese: "Questo è il calcio. È sempre stato così e sempre lo sarà. Alla fine è l'allenatore a decidere chi gioca. Bisogna dimostrare nelle partite e durante gli allenamenti. Bisogna dimostrare che si è o si dovrebbe giocare in una posizione. Io gioco solo dove l'allenatore ha bisogno di me e alla Juventus giocavo regolarmente a sinistra. Anche al centro, ad esempio in una difesa a tre. Anche in una a quattro a destra. Quindi, in linea di principio, potrei giocare in tutte e tre le posizioni. Alla Juve gioco diversamente? Se giocherò a sinistra, vedremo come andrà. Fino a ora durante gli allenamenti mi sono sentito a mio agio, quindi spero che non sia un problema".