Avv. Grassani: “De Laurentiis indagato? Non è come il caso Juve”

Mattia Grassani, avvocato del Napoli, ha detto la sua sull'indagine riguardante Aurelio De Laurentiis, toccando anche il tema Juve.
Aurelio De Laurentiis

Mattia Grassani, avvocato del Napoli, ha detto la sua sul caso ADL, indagato per l’affare Osimhen. Ecco le sue parole: “Il Napoli e il suo presidente sono stati prosciolti sia dal tribunale federale sia dalla Corte d’Appello. La plusvalenza Osimhen è destinata a produrre effetti pari a zero a livello sportivo.

E se ci fossero nuovi elementi come con la Juve, riportata nei tribunali sportivi dopo le stesse due assoluzioni? È un ragionamento per ora astratto. A Roma c’è un fascicoletto spesso meno di un centimetro, rispetto al quale i magistrati devono ancora farsi un’opinione.

E poi eventualmente condurre indagini, interrogare testimoni, disporre perizie. E magari chiedere rogatorie alla magistratura francese, visto che si tratta di un’operazione transnazionale col Lilla. E se alla fine di tutto di questo ci saranno i presupposti per ritenere De Laurentiis e il Napoli colpevoli, sempre che l’eventuale condanna sia basata su fatti e prove nuove rispetto a quelli che hanno portato a due proscioglimenti, allora la procura Figc può riaprire. Ma è una costruzione artificiosa e i tempi sono lunghissimi”.