JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Elisa Polli: “Ho rifiutato la Juventus Women perché non mi sentivo all’altezza”

Rita Guarino

L'attaccante dell'Empoli parla di quella volta che poteva indossare la maglia bianconera.

redazionejuvenews

Negli ultimi anni, il calcio femminile sta prendendo sempre più piede e sta acquistando sempre più popolarità, tanto che adesso le giocatrici italiane sono considerate finalmente delle professioniste. Il merito è anche della Juventus Women, una squadra che ha conquistato tre Scudetti di fila e si appresta a vincere il quarto. Oggi è stata intervistata Elisa Polli, attaccante dell'Empoli Ladies, in cui ha rivelato che poteva far parte della squadra di Rita Guarino, ma che non ha colto la palla al balzo perché immatura.

La giocatrice ha raccontato di essere stata chiamata da Rita Guarino: "È stata la prima che ha creduto in me, è un punto di riferimento a cui sarò sempre grata per avermi aperto le porte della Nazionale. Quando è diventata tecnico della Juventus voleva portarmi con lei, ma ho rifiutato: avevo 16 anni e non mi sentivo all’altezza di un passo così importante", così Elisa Polli. Ma chissà se a giugno non sarà una delle attaccanti dell'allenatrice bianconera, che sta facendo un ottimo lavoro con la squadra.

Poi Elisa Polli ha parlato della sua esperienza all'Empoli: "A inizio stagione io e tante compagne eravamo nuove all’interno di questo gruppo molto giovane: ci è voluto il tempo necessario per amalgamarsi, ma quando i meccanismi hanno iniziato a funzionare effettivamente siamo riuscite a ottenere non solo buoni risultati, ma anche a esprimere un gioco veloce, divertente. Ogni passo in avanti che abbiamo compiuto fino a qui è anche frutto dell’ottimo lavoro di mister Spugna: è un tecnico molto preparato sia a livello tecnico tattico, sia a livello umano. Sa usare le parole giuste, sa quando essere diretto e quando serve che sia delicato: una qualità che non è scontata. Insieme al suo vice, Fabio Ulderici, ha saputo dare forma al gruppo e guidarci sempre nel modo giusto. Cercheremo di finire il campionato nel migliore dei modi, ma stiamo già lavorando pensando alla prossima stagione in cui vorremmo continuare a crescere e, perché no, puntare ancora un po’ più in alto".