news

Vlahovic, a Firenze lo snobbano: le parole di Viviano e Gonzalez

Dusan Vlahovic
La partenza a gennaio del centravanti serbo ha creato molto clamore nell'ambiente viola, che ora però non mostra rimpianti verso il bomber.

redazionejuvenews

A gennaio la Juventusha piazzato il colpo di mercato, il più oneroso di una squadra italiana nel mercato di gennaio, ovvero l'arrivo di Dusan Vlahovic. Il serbo aveva fatto una prima parte di stagione strepitosa con la Fiorentina segnando 20 gol in 24 partite tra Serie A e Coppa Italia. Tra Juventus e Fiorentina non corre buon sangue e questa ennesima cessione di un campione viola ai bianconeri non è stata gradita dai tifosi toscani. Quando il centravanti bianconero è tornato al Franchi per la semifinale di Coppa Italia (vinta nel recupero con un autogol di Cuadrado), è stato subissato di fischi e oggetto di cori e striscioni.

Oggi ne ha parlato anche Emiliano Viviano, intervistato da Tuttosport. Il portiere del Fatih Karagumruk infatti è un noto tifoso della Fiorentina: "Se ho rosicato per il suo addio? Credo di essere la persona sbagliata a cui fare questa domanda: se non c’è lui ci sono altri. Personalmente mi bastano 11 ragazzi in viola che onorino la maglia sudando e combattendo: in fondo sono sempre la stessa persona che da ragazzino andava in Fiesole a cantare e a battere sui tamburi. La maglia resta, i giocatori vanno. Poi è chiaro: sono un tifoso e come tutti mi piace che la mia squadra abbia giocatori forti e vinca. Ma se uno va altrove, per me finisce tutto un secondo dopo che non veste più la divisa della Fiorentina".

Ma del serbo ha parlato anche l'ex compagno Nico Gonzalez, intervistato da Sportitalia nel ritiro dell'Argentina: "L’assenza di Dusan Vlahovic non si è sentita, ovviamente è un giocatore forte ma il suo atteggiamento non è piaciuto ai tifosi. E’ un ragazzo giovane che ha tanto da imparare".

Sui connazionali Di Maria e Dybala invece ha detto: "Mi piacerebbe vedere Angel in Italia. Un giocatore che ho sempre apprezzato e potrebbe dare moltissimo al calcio italiano.Dybala all’Inter? Sì, mi piacerebbe molto vederlo con Correa e Lautaro".