JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Szczesny: “È difficile dare una spiegazione dopo una prestazione del genere”

Wojciech Szczesny

Il portiere ha parlato

redazionejuvenews

Dopo il match perso a Londra contro il Chelsea per 4-0 ha parlato ai microfoni di Juventus Tv Wojciech Szczesny: "Juve? È difficile dare una spiegazione dopo una prestazione del genere contro una grande squadra, abbiamo giocato contro i migliori d’Europa ma si può e si deve fare meglio, quello è sicuro. È stata una sconfitta brutta e inaccettabile per noi e per i tifosi.  Abbiamo fatto molti errori in fase di costruzione e abbiamo subito tante ripartenza, cosa che non era successa all’andata dove abbiamo fatto una bellissima partita. Loro hanno giocatori molto veloci che in campo aperto ti sanno fare male, molto male.

Adesso sappiamo che per noi ogni gara sarà una finale, ci aspetta l’Atalanta e dobbiamo prepararci al meglio per la prossima sfida di Serie A. Questa sconfitta farà male per un po’, ma dobbiamo pensare subito alla Serie A ed a risalire in classifica e tornare in zona Champions. Questa sera si è vista la differenza tra le due squadre. Il Chelsea, oltre a essere campione in carica della Champions League, e ancora la migliore squadra in Europa in questo momento. Perdere così ti lascia l'amaro in bocca, ma la parola d'ordine, però, deve essere ripartenza e sabato avremo la possibilità di riscattarci immediatamente affrontando l'Atalanta in campionato in un altro match dal coefficiente di difficoltà molto alto".

Il portiere ha parlato anche ai microfoni di Mediaset: "Eravamo bassi e passivi, è una sconfitta difficile da spiegare, inaccettabile, ma bisogna dimenticare, andare avanti. Sabato c'è una partita difficile contro l'Atalanta. E' molto importante avere uno scontro diretto subito, così abbiamo la possibilità di rispondere. Dopo stasera ci saranno tantissime critiche, meritate, e sabato bisognerà rispondere in campo. Si è vista una differenza netta tra noi e il Chelsea. All'andata abbiamo fatto benissimo, oggi invece abbiamo giocato sotto il nostro livello, loro al loro livello e la differenza s'è vista".