primo piano

Pirlo: “A San Siro per vincere. Chiellini sta bene ed è pronto per giocare”. Poi la frecciatina a Conte…

L'allenatore della Juventus Andrea Pirlo

Il tecnico ha parlato in conferenza stampa

redazionejuvenews

TORINO - Andrea Pirlo, tecnico bianconero, ha parlato in conferenza stampa in vista di Inter-Juventus. Di seguito riportiamo le sue parole: "Sulla gara? Mi aspetto un'Inter aggressiva che vorrà dare ritmo alla gara e non dobbiamo aver paura di andare a San Siro, siamo alla Juventus. Sarà una partita tattica ma bisogna anche essere liberi di testa. Infortunati? I tamponi li stiamo ancora aspettando come tutti i giorni, per gli infortunati vedremo chi domani sarà al top. Chiellini? Sta bene e fortunatamente dopo la partita non ha avuto alcun problema. E' pronto, carico e non vede l'ora di giocare la partita. Firmerei per il pareggio? Non si parte mai per cercar di giocare per un pari, andremo a San Siro per vincere. E' una partita importante ma non fondamentale. Non dobbiamo avere paura e cercheremo i tre punti. Cosa ho imparato da Conte? E' stato il primo che mi ha trasmesso questa passione e mi ha insegnato tanto. Ora siamo avversari e siamo su due panchine diverse ma c'è grande rispetto".

Poi ancora: "Ramsey in difficoltà su Hakimi? Stiamo studiando delle alternative e abbiamo molte soluzioni. Abbiamo studiato il match mei minimi particolari. McKennie dall'inizio? Ha recuperato ma non è al 100 per 100. Domani vediamo come starà se partirà dall'inizio o a partita in corso. Il miglior allenatore commette pochi errori? Dipende, ci sono molti allenatori che sbagliano ma che fanno anche molte cose giuste. C'è chi fa errori ma vince le partite. Come sta Ramsey? Ha recuperato e non ha nessun problema per scendere in campo. Punto di contatto con Conte? Abbiamo due caratteri diversi e forse è per quello che andiamo d'accordo. Ci siamo sentiti all'inizio del campionato e poi non abbiamo avuto il tempo di sentirci altre volte e di vederci. Conte è un grande allenatore. Quanto pesa la partita? La vittoria darebbe una spinta importante perché questa partita ha una storia dietro, c'è grande attenzione e concentrazione. Affrontiamo una squadra che si è rinforzata e lotteranno fino alla fine per il campionato. Assenza di de Ligt? E' un assenza importante ma abbiamo i giocatori giusti e campioni per rimpiazzare la sua momentanea assenza. Su cosa si deciderà il match? Le partite sono ormai difficili da intrepretare e per avere meglio su una squadra basta poco e quel poco farà la differenza. Morata? Sta bene, avremmo fatto a meno di fargli fare 120 minuti ma è pronto per giocare. Frase di Conte sul gap tra noi e l'Inter? A Conte gli piace fare questo e cerca di togliere la pressione sui suoi e metterla a noi, loro non sono da meno e hanno la stessa nostra ambizione. Contro grandi squadre non devi sbagliare nulla e ci deve essere concentrazione massimale". Ma attenzione perché nel frattempo sono arrivate anche alcune clamorose novità per il mercato bianconero: >>>> Spuntano due nomi nuovi totalmente a sorpresa per l'attacco: c'è anche Piatek! <<<<

Potresti esserti perso