JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mattinata speciale all’insegna dell’inclusione per la Juventus Under-19

MILAN, ITALY - NOVEMBER 19: Leonardo Cerri of Juventus celebrates with his team-mate Alessandro Citi after scoring the opening goal during the Primavera 1 match between AC Milan U19 and Juventus U19 at Centro Sportivo Vismara on November 19, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Sul proprio sito ufficiale la Juventus ha condiviso la speciale mattinata avuta dalla Juventus Under 19. Ecco il comunicato del club bianconero: «Questi sono momenti che aiutano a crescere, siamo orgogliosi di questa giornata vissuta insieme qui...

redazionejuvenews

Sul proprio sito ufficiale la Juventus ha condiviso la speciale mattinata avuta dalla Juventus Under 19. Ecco il comunicato del club bianconero:

«Questi sono momenti che aiutano a crescere, siamo orgogliosi di questa giornata vissuta insieme qui a Vinovo ai ragazzi della squadra Juventus for Special. È stato un momento piacevole di integrazione, condivisione e inclusione, in linea con quei valori culturali che cerchiamo di trasmettere ai nostri ragazzi. Si sono visti serietà e partecipazione emotiva da parte di tutti e grande voglia di mettersi in gioco». Con queste parole il tecnico dell’Under 19, Andrea Bonatti, ha raccontato le emozioni di una mattinata davvero speciale e soprattutto inedita per la sua squadra. Al Training Center di Vinovo, infatti, la Primavera bianconera è scesa in campo in un incontro amichevole a ranghi misti con la squadra disabili Juventus for Special. Obiettivo? Vivere insieme uno splendido momento di condivisione. Sì, oggi inclusione e integrazione sono state le parole d’ordine. Per una volta il campo, in senso stretto, è passato in secondo piano per lasciare spazio alle tante emozioni vissute dai protagonisti.

«Quella di oggi è stata davvero una bella mattinata - esordisce Mister Gianluca Gallina, l’allenatore della squadra Juventus for Special - e un’occasione per far conoscere anche la nostra realtà. I nostri ragazzi arrivano da una categoria poco conosciuta ed è importante dare sempre più visibilità al nostro movimento, il calcio per disabili. È stato un momento importante e la speranza è che ce ne possano essere altri in futuro». E la sorpresa da parte di entrambe le squadre, nello scoprirsi a vicenda e nell’entrare ognuna nelle dinamiche dell’altra, sono state due delle note più liete. La gara, finita in parità, ha visto trionfare la passione per il calcio che può e deve essere vissuta da chiunque, a prescindere dalla propria condizione, come testimoniano le impressioni a caldo della Juventus for Special. (Juventus.com)