JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mentre la Juventus soffre, in Inghilterra Cristiano Ronaldo fa sognare

Cristiano Ronaldo

La Juventus perde contro il Napoli e sembra incapace di attaccare e rendersi pericolosa. Servirebbe un finalizzatore... servirebbe CR7.

redazionejuvenews

Ennesima prestazione deludente per la Juventus di Massimiliano Allegri, che dopo essere andata in vantaggio nel primo tempo, perde 2 a 1 nella seconda frazione di gioco. A decidere il match un gol di Koulibaly nel finale di partita. Tra le fila della Juventus, malissimo Szcesny e Kean, autori di due grossolani errori che hanno portato ai due gol del Napoli. A far preoccupare però non è soltanto il risultato e il punteggio in classifica (un punto dopo tre giornate), quanto più il gioco visto in campo, praticamente assente. Il gol del vantaggio bianconero firmato da Morata è stato frutto di un intuizione personale, per il resto pochissime idee in fase offensiva.

Una situazione che spaventa, e non poco, tutto il mondo bianconero. Ieri erano assenti Chiesa e Dybala, due dei migliori attaccanti della Juventus, ma questo non può essere un alibi. Il calendario della squadra di Max Allegri è denso di impegni ed è impensabile contare sempre e solo sui soliti due nomi. Le seconde linee devono dare un segnale e incidere quando chiamati in causa, cosa che non è successa ieri sera. L'addio di Cristiano Ronaldo sembra aver creato un gigantesco vuoto in mezzo all'attacco della Juventus, che al momento nessuno è in grado di colmare.

Nel mentre, il fuoriclasse portoghese è sceso in campo per la prima volta con la maglia del Manchester United. Esordio e subito doppietta, decisiva per la vittoria della squadra inglese. CR7 nonostante l'età garantiva e garantisce quei 20/30 gol fondamentali per una squadra che vuole puntare in alto. Nelle partite più difficili, che sembrano bloccate, l'ex Real Madrid è il tipo di giocare in grado di sbloccare il match. Ieri contro il Napoli sarebbe servito, purtroppo però la Juventus non può più fare affidamento su di lui. Allegri dovrà quindi pensare ad un nuovo modo di arrivare al gol, e farlo al più presto. Il tempo stringe.