Juventus-Milan, tutti gli ex della gara: da Rossi a Baggio

Il sito ufficiale della Juventus ha pubblicato una nota con tutti gli ex del prossimo big match di Serie A contro il Milan.
Baggio

Il sito ufficiale della Juventus ha pubblicato una nota su tutti gli ex in vista della partita con il Milan. Ecco il comunicato: “Juventus-Milan è una grande classica del calcio italiano, con tanti giocatori che hanno vestito entrambe le maglie. C’è una ricca collezione di ex, pertanto, soprattutto tra gli attaccanti: a partire da Zlatan Ibrahimovic, ancora oggi nell’organico rossonero, che proprio a Torino ha vissuto le sue prime stagioni in Italia, tornandovi poi da avversario. 1981-82.

A 18 anni, proprio in un Juventus-Milan, Giuseppe Galderisi vive una domenica pomeriggio esaltante nel 1982, segnando tutte e 3 le reti della vittoria della Signora. Prodotto del vivaio bianconero, in rossonero vivrà successivamente una stagione, quella del 1986-87.  Un percorso non molto diverso lo ha Paolo Rossi. Anche lui si mette in evidenza nel settore giovanile della Juventus. In prima squadra debutta dopo un’importante esperienza a Vicenza, dove si consacra anche per quanto fa in Nazionale. Il Milan sarà solo una piccola parentesi, nella stagione 1985-86. Qui lo vediamo duellare con Mauro Tassotti in una gara al Comunale.

Una foto che rappresenta un momento fondamentale della nostra storia. Roberto Baggio saluta Franco Baresi in Juventus-Milan del 1994-95. Una sfida decisa proprio dal Divin Codino con un colpo di testa, un successo che fa capire come la squadra di Lippi scucirà lo scudetto dalle maglie degli avversari. L’anno dopo il capitano bianconero giocherà proprio nel Milan. Filippo Inzaghi contro Billy Costacurta e Demetrio Albertini in Juventus-Milan del 1999-2000. Il numero 9 bianconero in questa gara va a segno, partecipando da protagonista al 3-1 finale. Due anni dopo passerà alla corte del Diavolo, continuando a collezionare gol su gol come ha fatto sempre. Anche Gonzalo Higuain rientra tra i grandi bomber bianconeri che hanno vissuto un solo anno nel Milan. Ma a differenza di altri, il Pipita ha fatto poi ritorno ancora una volta a Torino, conquistando lo scudetto del 2019-20″.