JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, problemi in campo e fuori. La Covisoc: “Plusvalenze problema grave”

Fabio Paratici, Pavel Nedved e Andrea Angel

Continuano i problemi in casa Juve per l'inchiesta sulle presunte plusvalenze gonfiate. La Covisoc conferma le pesanti accuse

redazionejuvenews

La Juventus è in uno dei momenti più problematici della sua storia recente. Dopo anni e anni di dominio incontrastato sulla Serie A, quest'anno i bianconeri stanno faticando moltissimo in campionato, come dimostrato dalla sconfitta di ieri sera contro l'Atalanta. La squadra di Massimiliano Allegri è in evidente difficoltà e non riesce ancora a trovare una sua identità di gioco precisa. Ora i bianconeri sono ottavi in classifica, a ben sette punti di distanza dalla zona Champions League e ancora di più dal primo posto, ancora occupato da Milan e Napoli.

Ma i problemi della Vecchia signora, purtroppo, non finiscono qui. Nei giorni scorsi la procura di Torino ha iniziato un'indagine su delle presunte irregolarità nelle transazionidella Juventus degli ultimi anni. L'accusa mossa alla dirigenza bianconera (Agnelli, Paratici e Cherubini) è che la Juventus abbia gonfiato di proposito i prezzi di alcuni giocatori per attuare delle plusvalenze fittizie, utili a coprire i buchi di bilancio. Sotto inchiesta ci sono decine e decine di operazioni di mercato, che ammontano a centinaia di milioni di euro. Se le accuse fossero confermato il club bianconero rischierebbe sanzioni gravissime, a partire da multe salate fino ad arrivare a punti di penalizzazione in Serie A.

Una fonte interna alla Covisoc (Comitato di Vigilanza sulle Società professionistiche) ha confermato le gravi accuse ai microfoni dell'ANSA: "Il fenomeno delle plusvalenze incrociate può mettere in grave crisi i club che lo adottano e intaccare il sistema calcio in Italia. Si creano effetti sugli utili a sostegno del patrimonio, senza liquidità. La cosa non riguarda solo la Juve. La Covisoc ha individuato alcuni problemi  per decine di operazioni sin dall'autunno 2020, segnalando il tutto alla Procura federale che qualche settimana fa ha aperto un'inchiesta. Subito dopo sono arrivare le richieste di chiarimenti dalla Consob". Come terminerà questa brutta faccenda?