Juve, scelta fatta: niente rescissione, il club al fianco di Fagioli

7 mesi di stop: a tanto ammonta la squalifica di Nicolò Fagioli dopo la condanna per calcioscommesse. Molti si sarebbero aspettati una rescissione del contratto del centrocampista della Juve, ma il club ha invece deciso diversamente. La Vecchia Signora resterà al fianco del giocatore, pronta ad aspettarlo e aiutarlo. Non è un caso quindi che
Nicolo Fagioli

7 mesi di stop: a tanto ammonta la squalifica di Nicolò Fagioli dopo la condanna per calcioscommesse. Molti si sarebbero aspettati una rescissione del contratto del centrocampista della Juve, ma il club ha invece deciso diversamente. La Vecchia Signora resterà al fianco del giocatore, pronta ad aspettarlo e aiutarlo.

Non è un caso quindi che Fagioli nel suo primo giorno da squalificato si sia allenato comunque alla Continassa, con quei pochi giocatori che non sono partite per le nazionali e sono rimasti a Torino.

Un segnale forte da parte dei bianconeri: la ludopatia è una malattia e nel momento del bisogno non ti lasceremo solo. Fagioli ha ammesso le sue colpe e ha iniziato un lungo percorso di riabilitazione che lo porterà a diventare il volto della lotta a questa piaga sociale. La Juve farà la sua parte, aspettando con ansia il ritorno in campo.