Juve, Moggi attacca l’Inter: “Con Lukaku in campo giocava in 10”

Intervistato da RadioBianconera l'ex presidente della Juve Luciano Moggi ha parlato del derby d'Italia contro l'Inter
Luciano Moggi

Vittoria nel match di andata e anche in quello di ritorno: Inter e Juve si incontreranno di nuovo in semifinale di Coppa Italia, ma almeno in campionato il derby d’Italia quest’anno è stato tutto bianconero. La sfida contro i nerazzurri ha chiuso un periodo denso di impegni per la squadra di Massimiliano Allegri, che ora si godrà la pausa nazionali prima dell’ultima parte di stagione.

Intervistato da RadioBianconera l’ex presidente della Juve Luciano Moggi ha detto: Domenica la Juve ha vinto giocando contro nessuno. L’Inter giocava in dieci, Lukaku era assente dal 1′. Ha fatto un possesso palla del 70%, ma era molto lento e prevedibile. Il fallo di mano sul gol? Lì dobbiamo andarci piano, se dopo 4 minuti di VAR non si è visto nulla devi chiamare l’arbitro e questo deve decidere, col VAR si incorre in queste cose”.

Sul presunto tocco con il braccio di Rabiot se ne parlerà ancora a lungo. Un derby senza polemiche non sarebbe un derby. Al netto di questo, però, la Juve contro l’Inter ha dominato in lungo e in largo, difendendosi in maniera attenta e ripartendo poi in contropiede. Una vittoria meritata quella della squadra di Allegri, che ora guarda alla Coppa Italia: chi vincerà?