news

Juve, Inter e Fiorentina a caccia del bomber del futuro

PISA, ITALY - OCTOBER 02: Lorenzo Lucca of Pisa celebrates after scoring his team's second goal during the Serie B match between Pisa and Reggina at Arena Garibaldi on October 02, 2021 in Pisa, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Lorenzo Lucca sta trascinando a suon di gol il Pisa in Serie B. Diverse grandi squadre sono sulle sue tracce, tra cui la Juve

redazionejuvenews

Il campionato è iniziato da appena sette giornate, ma è già il momento di pensare ai prossimi acquisti. Le grandi squadre di Serie A, infatti, sono sempre alla ricerca di nuovi colpi low cost utili a rinforzare le proprie rose, e nelle ultime settimane un giovane attaccante è finito sotto i riflettori: Lorenzo Lucca. Classe 2000, Lucca è una prima punta di peso, che sta trascinando il Pisa in Serie B. Per lui già sei gol e un assist nelle prime sette partite della serie cadetta. Alto più di due metri, il giovane attaccante italiano fa della sua stazza una delle sue armi migliori: abilissimo nel gioco aereo e nelle sponde, è il prototipo di attaccante moderno, molto fisico e dotato di una buona tecnica. Già nel giro della nazionale, la convocazione nell'Italia di Mancini è attesa a breve.

Sulle sue tracce sembrano esserci Inter, Juve e Fiorentina, che hanno fiutato l'odore di "possibile futuro campione". Tra tutti, però, sembra che i viola siano la società più interessata al suo cartellino. Il motivo è semplice: difficilmente Rocco Commisso riuscirà a tenere Dusan Vlahovic a Firenze ancora a lungo, e per questo la squadra è alla ricerca di un suo possibile sostituto. Al contrario, difficilmente Lucca potrebbe pensare di essere subito titolare in una grande squadra come Inter e Juve. Vedremo quale sarà il futuro del classe 2000.

Tutta questa attenzione mediatica, però, potrebbe far perdere la concentrazione e rovinare le prestazioni del ragazzo, come confermato in conferenza stampa dall'allenatore del Pisa Luca D'Angelo: "Sulla squadra non penso che possa togliere concentrazione perché i riflettori sono quasi tutti su Lucca. C'è il rischio di distrazioni perché è un ragazzo, ma mi sembra molto equilibrato e sa che le difficoltà si possono trovare in ogni gara. Credo che sia la società sia i compagni riescano a tenerlo con la giusta concentrazione aiutati anche dal suo entourage e dalla sua famiglia".