news

Juric: “Alla Juve non puoi concedere niente, domani avremo bisogno dello stadio”

Ivan Juric

Il tecnico del Torino presenta la stracittadina

redazionejuvenews

La Juventus è attesa domani dal Torino per il derby della Mole, con i granata che ospiteranno i bianconeri allo Stadio Grande Torino. Il tecnico del Toro Ivan Juric, ha presentato in conferenza stampa la sfida, che domani vedrà lo stadio pieno per l'occasione.

"La Juventus è un avversaro di assoluto valore, che ha ritrovato risultato e spirito. Ultimamente stanno facendo grandi risultati. Noi però abbiamo un gruppo fantastico: ci sono tanti ragazzi giovani che hanno voglia di imparare, non ho mai avuto un problema. Non ho mai dovuto spronarli a lavorare bene, ci siamo allenati con intensità. Come sempre. In questi giorni non sono uscito tanto di casa, quindi non so quale sia il clima. Me ne renderò conto domani: lo voglio vivere domani, poi mi rimarrà dentro. So che siamo su due livelli diversi, ma sento che non è come Genova. A Torino mi sembra che la squadra sia il Toro, percepisco questa sensazione. A Genova era a metà, qua è il Toro. Ma sono nuovo, devo imparare e vedere".

"Noi stiamo facendo meglio delle mie previsioni: mi siamo piaciuti molto a Venezia, anche se alcuni la vedono in modo diverso. Voglio che continuiamo così, abbiamo tanti ragazzi con grandi margini di miglioramento anche se dobbiamo crescere nella gestione di alcuni momenti di gara. A Venezia ci è mancata un po' di qualità, ma mi è piaciuto come abbiamo interpretato la gara. Abbiamo fatti tanti passi in avanti. Se non sei cattivo il giusto, hai già perso il derby. E inoltre devi avere qualità tecniche e individuali, mettere la fame di segnare sui calci piazzati. Le rose non sono paragonabili, ma con il tempo si migliorerà"

"La Juve ha tutto. Possono segnare in vari modi, se li attacchi, partono in contropiede perchè hanno velocità con tanti singoli che sono micidiali. Sono una squadra completa, hanno ritrovato lo spirito giusto e mi preoccupa tutto. È una top squadra, non puoi lasciare niente a loro. Poi domani sarà importante lo stadio. Dopo cinque minuti contro l'Atalanta, ho percepito grande coinvolgimento da parte dello stadio. E in tutte le gare c'è stato un ambiente positivo, non vedevo le cose negative che c'erano prima. Domani devono darci la spinta: lo hanno fatto con la Lazio, domani ne servirà ancora di più. È meglio sentire sostegno invece delle critiche".