JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Italiano: “Oggi potevamo qualche gol in più, sono rammaricato”

Italiano: “Oggi potevamo qualche gol in più, sono rammaricato” - immagine 1
Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, ha detto la sua sul pareggio trai viola e la Juventus, parlando anche di Kouamè.

redazionejuvenews

Vincenzo Italiano, allenatore della Fiorentina, ha rilasciato delle dichiarazioni a DAZN dopo il pareggio con la Juventus. Ecco le sue parole: "Sono molto tra l’arrabbiato e il rammaricato. Troppe situazioni dove in queste partite devi approfittare della grande gara che fai e delle difficoltà dell’avversario. Quando è alle corde devi provare a vincere. Mi dispiace, dobbiamo ricercare queste situazioni. Oggi potevamo fare qualche gol in più rispetto a quello fatto, ma rimane la prestazione nonostante la non vittoria. Siamo alla quinta giornata, mi auguro che le prestazioni rimangano tali. sono dispiaciuto. Lavoriamo per queste gare, per rimanere nella metà campo avversaria. Poi manca lucidità, c’è stanchezza…Oggi abbiamo sbagliato anche un rigore. Mi dispiace, l’ho detto nella gara precedente che gli attaccanti una giocata o un gol è sempre utile".

Sulla discussione con i tifosi: "Ogni tanto mi diverto con la gente dietro alle mie spalle. Si parla del perchè togliessi Kouamé. Non ce la faceva più. Ma è stato un siparietto simpatico. Oggi hanno dato tutti l’anima, non ci aspettavamo questo caldo. Prestazione ottima, ripetiamo quella col Napoli. Anche quella con malizia si poteva vincere. Speriamo di riprendere questi punti in altre gare. Le corsie esterne? Dodò sta crescendo tantissimo dopo otto mesi senza minuti sulle gambe. E’ arrivato a pezzi di condizione, poi da qualche settimana è esploso e ne sono contento. Cresciamo. Kouamé si sta guadagnando il posto, è un adattato ma è intelligente e sa giocare. Abbiamo anche Barak che si adatta. Tutta gente intelligente che entra nei meccanismi e ne trae vantaggio la squadra".

Su Amrabat e Nico: "Crescita incredibile di un ragazzo che non pensava di stazionare in quella zona del campo. Invece cresce ed entra nel ruolo. Oggi per poco non ha trovato il gol della domenica. Sono contento, poi ha questa forza e dinamismo, sa stare bene in campo. Nico? Sta male. Spesso siamo obbligati a cambi forzati, ci sono giocatori che ogni tre giorni devono fare prestazioni di intensità incredibile. Ha un problema al tallone, si è allenato solo mezz’ora. Cerchiamo ora di recuperarlo per le prossime gare ma è una grossa mancanza. Ha qualità diverse dagli altri".